Home / sport strill it archivio / Serie B sport / Calcio, il punto sulle calabresi: vincono Catanzaro e Vibonese, Crotone k.o, beffa Reggina

Calcio, il punto sulle calabresi: vincono Catanzaro e Vibonese, Crotone k.o, beffa Reggina

Domenica in chiaroscuro per le squadre calabresi. Oggi in campo anche la serie B, tornata alla domenica vista la conclusione del campionato di serie A, purtroppo però le cose non vanno

bene, con il Crotone che esce sconfitto da Cittadella per tre reti a zero, mentre la Reggina a Grosseto si fa rimontare in peno recupero dopo essere passata in vantaggio di due reti. Vanno decisamente meglio le cose in Seconda divisione, dove oggi iniziavano gli spareggi di fine stagione. Il Catanzaro, nell’andata della semifinale play off, supera di stretta misura il Barletta, la Vibonese, invece, sfrutta al meglio l’andata dei play out in casa e rifila tre goal al Noicattaro.

CITTADELLA – CROTONE 3-0

Niente da fare per il Crotone, che non riesce ad espugnare il “Tombolato” e dice addio ai sogni play off, già ampiamente compromessi sette giorni fa dopo il pareggio di Pellicori al 95’. Mister Lerda, senza gli squalificati Beati e Grillo e gli infortunati Digao e Cutolo, recupera Viviani al centro della difesa, dove fa coppia con Legati, mentre Galeoto torna in campo a destra. Al centro Galardo è affiancato da De Martino, preferito a Perpetuini, infine a sostegno dell’unica punta Ginestra agiscono Degano, Mazzarani e Russotto, con il brasiliano Gabionetta, non al meglio della condizione, che parte dalla panchina.

La partita si mette subito sui binari giusti per i padroni di casa, che si portano in vantaggio con Bellazzini all’8’. L’ex centrocampista della Pistoiese, giunto al decimo centro in campionato, supera due difensori, entra in area e scarica in porta. Alla mezzora, altra mazzata per i pitagorici. Galeoto interviene su Ardemagni in area e l’arbitro decreta la massima punizione e l’espulsione del terzino destro. Dal dischetto realizza lo stesso Ardemagni.

Nella ripresa non cambia il film della partita e il Cittadella chiude le marcature al 53’ sempre con il suo bomber Ardemagni, alla sua ventiduesima realizzazione in stagione, il quale mette dentro di testa un cross di Pettinari.

Vittoria storica per il Cittadella, che accede matematicamente ai play off con una giornata di anticipo. Si spegne in Veneto, invece, il grande sogno del Crotone, comunque protagonista, da neopromossa, di un campionato assolutamente strepitoso, ergendosi a portabandiera della Calabria calcistica, vista anche la pessima stagione della Reggina.

 

GROSSETO-REGGINA 2-2 (clicca qui per leggere l’approfondimento o visita la sezione “Pianeta Amaranto”)

BARLETTA – CATANZARO 0-1

Nella gara di andata della semifinale play off il Catanzaro si impone a Barletta con un goal di scarto. Tutti disponibili per Auteri che ha l’imbarazzo della scelta e, oltre al consueto tridente e alla solita difesa, a centrocampo opta per la coppia centrale Bruno-Corapi con  Di Cuonzo e Benincasa sugli esterni.

Forte del sostegno di oltre 600 tifosi giallorossi giunti fino a Barletta, le aquile iniziano bene, al 5’ vanno anche in rete con Di Maio, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Il vantaggio arriva all’11’ ed è firmato dal bomber Mosciaro. L’ex attaccante della Pro Patria calcia forte una punizione da circa 18 metri e la palla si insacca grazie anche ad una deviazione. I padroni di casa tentano di reagire e costruiscono una ghiotta occasione al 26’ con Rescio, ma Vono non si fa superare. Ma il Catanzaro continua a dimostrarsi presente in campo, prima in contropiede ancora con Mosciaro che, innescato da Montella, colpisce un incrocio dei pali a Di Masi battuto, poi con Longoni, il cui missile viene deviato in angolo dall’estremo difensore pugliese.

Nella seconda frazione ancora in palla il Catanzaro, vicino al raddoppio con Longoni su punizione: il tiro dell’argentino, deviato dalla barriera, finisce di poco fuori. Al 22’ i giallorossi rimangono in dieci a causa dell’espulsione di Ciano, mister Auteri quindi corre subito ai ripari inserendo Berger al posto di Corapi. Nonostante l’inferiorità numerica il Catanzaro conduce in porto la gara, la finale è vicina in attesa della partita di ritorno in programma al Ceravolo tra una settimana.


VIBONESE – NOICATTARO 3-0

Grande vittoria della Vibonese che fa sua la gara di andata dei play out contro il Noicattaro, mettendo una seria ipoteca sulla salvezza grazie alle tre reti messe a segno. Mister Galfano non è troppo assillato dai problemi di formazione che hanno letteralmente tartassato i rossoblù per tutto il corso della stagione regolare e riesce a mandare in campo una buona formazione, con i recuperi del fantasista Riccobono, reduce da una frattura ad un braccio, del mediano Pirrone, in dubbio fino all’ultimo per alcuni problemi fisici che avevano limitato la sua preparazione nelle ultime settimane, e dei due colored Ike e Omolade, finalmente in buone condizioni.

L’inizio è da brividi: dopo soli quaranta secondi il Noicattaro sfiora la rete sugli sviluppi di un calcio di punizione con Manca il quale, servito da Lorusso, tira su Mengoni. La Vibonese reagisce bene e si fa vedere dalle parti di Musacco con un tiro di Pirrone, che si spegne a fil di palo. La partita è combattuta ma non si sblocca fino al 41’ quando Riccobono sorprende il portiere pugliese dal corner e mette dentro il prezioso vantaggio della Vibonese.

Nel secondo tempo, la partenza sprint è sempre del Noicattaro, ma Ladogana viene fermato dal portiere rossoblù. Al 22’ c’è un calcio d’angolo per gli ospiti, i ragazzi di Galfano recuperano palla e innescano un veloce contropiede finalizzato da Ike, che mette dentro il raddoppio. A cinque minuti dal termine è capitan Di Mauro a firmare il tris che, senza ombra di dubbio, mette la Vibonese in ottime condizioni in vista del ritorno previsto domenica prossima in Puglia. Adesso i rossoblù non devono commettere l’errore di rilassarsi e pensare che sia già tutto fatto: la permanenza in Seconda divisione è un obiettivo troppo importante da centrare per tutta la Vibo Valentia calcistica.

Antonio Modafferi