Home / sport strill it archivio / Serie B sport / Reggina-Gallipoli, le pagelle di Strill.it

Reggina-Gallipoli, le pagelle di Strill.it

MARINO VOTO 6,5 – Salva tutto con una gran parata nel finale di partita, sbaglia il tempo in uscita in occasione di un calcio d’angolo ma rimedia sfruttando la lunghezza del suo braccio e la mano di richiamo.

LANZARO VOTO 5,5  – Soffre tantissimo il dinamismo di Artistico, spesso è costretto alle maniere forti per fermarlo.

VALDEZ VOTO  5,5 – E’ il più positivo di una retroguardia in giornata no, nel finale però commette qualche sbavatura anche lui.

COSTA VOTO  5,5 – Forse un po’ troppo nervoso, viene sostituito da Breda nella ripresa per evitare un secondo giallo.

BARILLA’ VOTO 6,5 – Gol da cineteca,  nel resto della gara si disimpegna con generosità ed attenzione.

CARMONA VOTO 6 – Saluta il campionato e forse anche la Reggina con una buona prestazione. L’unica circostanza in cui lascia a desiderare è  quando assieme ad Adejo si fa superare, con la stessa finta, da Lazzari in occasione del gol pugliese, ma il fatto che fosse presente in raddoppio è un punto a suo favore. Anche lui, ammonito, viene sostituito da Breda per scongiurare la possibilità di vedere la squadra in dieci nel finale.

TEDESCO VOTO 6,5 – Anima, cuore e cervello della formazione amaranto, anche nel finale è uno dei più lucidi.

MISSIROLI VOTO 5,5 – La prima notizia è che non è il migliore in campo tra gli amaranto, la seconda è che per una volta anche lui scende al di sotto della sufficienza.  Basta questo per sottolineare quanto il suo sia stato un grande campionato, una delle poche note liete di una Reggina fallimentare.

RIZZATO VOTO 6 – Dopo l’errore contro la Triestina offre una prestazione sufficiente dove non commette errori, provando a non fare mancare il suo apporto in fase offensiva.

BRIENZA VOTO 6 – Non gioca una gara indimenticabile, ma nonostante tutto la traversa da cui scaturisce il gol del raddoppio porta la sua firma e nel finale paga la stanchezza mancando due gol non certo impossibili da mettere a segno per lui. Quando parte palla al piede è  spesso imprendibile.

BONAZZOLI VOTO 6 – Perde molti duelli aerei con i difensori del Gallipoli, ma finalmente si sblocca. Della serie: meglio tardi che mai.

ADEJO VOTO 5,5 – Nell’azione del primo gol è in ritardo nella chiusura su Lazzari, poi si fa anche beffare dalla finta dell’avversario.

CASCIONE VOTO 5,5 – Si nasconde troppo tra le pieghe del gioco in un momento in cui la palla scotta.

VIGIANI VOTO 6 – Sembra di rivedere il vecchio Vigiani, sempre in grado saltare l’uomo in scioltezza. Sfiora un gol che sarebbe stato clamoroso, ma dopo aver dribblato l’intera difesa del Gallipoli sbaglia la cosa più facile, la conclusione.

BREDA VOTO 5,5 – Giusto l’approccio alla gara, meno la gestione della gara e del finale di partita della sua squadra. Gli era stato affidato il compito di salvare la Reggina, adesso l’obiettivo è più vicino anche per merito suo.