Home / sport strill it archivio / Serie B sport / Brescia-Reggina, le pagelle di Strill.it

Brescia-Reggina, le pagelle di Strill.it

MARINO VOTO 7 – Sicuro e attento per tutta la gara, sfodera un autentico miracolo su Caracciolo in pieno recupero. Resta imbattuto per la terza volta consecutiva.

ADEJO VOTO 6,5 – Commette una sola sbavatura quando perde Caracciolo sulla fascia, nel resto della gara è sempre attento, puntuale e bravo nei disimpegni.

VALDEZ VOTO 6,5 – Comanda una difesa che continua a collezionare prove di buona solidità.

LANZARO VOTO 6,5 – Ingaggia un duello rusticano con Possanzini, soprattutto nel primo tempo, e si fa valere con gli altri avversari.

VIGIANI VOTO 6 – Raramente riesce a proporsi in fase offensiva, ma offre la solita prova di grande intelligenza tattica.

CARMONA VOTO 6 – Al rientro dopo la squalifica si rende protagonista soprattutto del classico “lavoro oscuro” dei centrocampisti di quantità, ma negli ultimi tempi ha dimostrato di poter fare anche di più.

TEDESCO VOTO 6 – Detta i ritmi a centrocampo ed è colui il quale spesso avvia l’azione, ma nel finale non ha benzina per gestire meglio i contropiedi che passano dai suoi piedi. E’ inutile sottolineare quanto sia prezioso per la Reggina.

MISSIROLI VOTO 7 – Non si fa in tempo a vederlo chiudere al limite dell’area, che lo si ritrova a dribblare due uomini sulla trequarti avversaria e a concludere a rete. A questo andrebbe aggiunto il gol,  probabilmente regolare, segnato ed annullato.

RIZZATO VOTO 6 – Si propone poco, in copertura non commette errori importanti.

BRIENZA VOTO 5,5 – Questa volta non arriva la giocata risolutiva come accaduto negli ultimi tempi e nella ripresa paga la stanchezza.

PAGANO VOTO 5,5 – Costretto a giocare da centravanti, finisce spesso nelle grinfie dei tre centrali bresciani.

CACIA VOTO 5,5 – Incontra la stesse difficoltà di Pagano e non entra in campo certo in un momento ideale per un attaccante, dato che la squadra era chiamata a contenere la pressione del Brescia.

COSTA VOTO 6 – Sostituisce Rizzato, ma più che il terzino fluidificante fa il difensore.

CASCIONE S.V.

BREDA VOTO 6,5 – Nel primo tempo la Reggina è corta, gioca bene e potrebbe anche andare in vantaggio, nella ripresa la squadra si abbassa troppo e l’idea di sostituire Rizzato con Costa, un uomo sicuramente più difensivo, non pare essere quella più giusta per evitare di essere schiacciati. Tuttavia, i risultati, ancora una volta, danno ragione al tecnico e non è certo casualità.