Home / sport strill it archivio / Serie B sport / Breda: “Il Modena è una squadra fastidiosa”

Breda: “Il Modena è una squadra fastidiosa”

Roberto Breda, alla vigilia di Reggina-Modena, mette tutti in guadia: “Non dobbiamo avere cali di tensione, giocheremo per vincere. In casa dobbiamo essere ancora più convinti, ma non possiamo permetterci di sottovalutare questa gara o di dare per scontato qualcosa. Abbiamo avuto una diversa disposizione dei carichi di lavoro per via della settimana più corta determinata dal fatto di aver giocato lunedì. Stanno tutti bene, a parte Fiorillo. Mi sembra che la gamba sia giusta e mi auguro che lo sia anche la testa”.

 

Da quando l’ex tecnico della primavera amaranto ha assunto la guida della prima squadra, a far discutere sono state alcune esclusioni eccellenti: ‘L’abbondanza delle scelte porta dei vantaggi e delle situazioni delicate che vanno affrontate con professionalità. Non siamo ancora tranquilli, l’obiettivo principale è venir fuori da questa situazione. Io spero di sbagliare il meno possibile, scelgo in base a quello che che vedo in settimana e alla mia interpretazione della gara. Con me non hanno mai giocato gli stessi undici, tutti si devono sentire importanti. L’unico obiettivo è il risultato finale, chi gioca poco ed entra in campo per pochi minuti ha quello spazio per dimostrare all’allenatore che sbaglia.

Faccio ruotare specialmente gli attaccanti, credo che quasi mai i due titolari abbiano finito la gara, solo a Cittadella non sono stati sostituiti entrambi. Si tratta di un ruolo a cui chiedo un gioco molto dispendioso fatto di corsa, partecipazione al gioco e continui attacchi alla profondità. Ogni scelta non va presa come una bocciatura, sono felice per l’atteggiamento di chi è entrato in campo a Piacenza, che magari non condivide le scelta e cerca di convincermi a fare altre valutazioni”.

 

Breda, poi, si esprime su chi potrà essere il sostituto dello squalificato Lanzaro e sulla possibilità di adottare nuove soluzioni, soffermandosi su quanto fatto nel posticipo di lunedì sera: “Santos e Costa possono occupare quel ruolo. Abbiamo preparato la gara anche con soluzioni diverse, ma sarà il campo a far emergere la necessità di dover cambiare qualcosa. In campo abbiamo giocatori duttili che ci permettono di sviluppare diverse idee tattiche. Col Piacenza potevamo fare molto meglio nella fase di sviluppo del gioco, si lavora, però, per migliorare. Certamente col tipo di caratteristiche che abbiamo dobbiamo far molto meglio, anche se qualcosa si era visto nelle partite precedenti. Ci sono anche gli avversari in campo, il Piacenza nelle ultime quattro partite ne aveva vinte tre in casa, senza subire mai gol. Non abbiamo certo giocato per conquistare solo un punto, ma non cerco alibi e continuo a sostenere che dobbiamo migliorare”.

Inevitabile una battuta su Pagano, mai titolare con Breda allenatore: “Lui si definisce un centrocampista offensivo e sono d’accordo con lui. Questo dà spazio ad utilizzi diversi, però abbiamo anche Missiroli con quelle caratteristiche. Si tratta di giocatori che ti danno più alternative e il calcio moderno va in questa direzione, dove tutti possono occupare più posizioni”.

Infine, un giudizio sull’avversario di domani: “Il Modena è una squadra fastidiosa, con una buona difesa, con giocatori esperti e di qualità ai quali non devi concedere spazio. In B non esistono squadre materasso, la stessa Salernitana è andata anche a vincere a Torino. Noi, di certo, non possiamo non rispettare un avversario che ha sei punti più di noi. Non dico con che modulo giocheremo, ma ogni sistema di gioco ha dei punti di forza ed altri che vanno sistemati con degli accorgimenti”.