Home / sport strill it archivio / Serie B sport / Padova-Reggina, Iaconi sceglie il 3-5-2

Padova-Reggina, Iaconi sceglie il 3-5-2

Sfida delicata quella  tra Padova e Reggina, una nuova sconfitta degli amaranto potrebbe causare l’esonero dell’allenatore.

Iaconi , che vuole invertire la rotta, cambia e lo fa iniziando dal modulo. Va per  ora in soffitta il 3-4-3 utilzzato negli ultimi mesi, oggi pomeriggio si vedrà un più equilibrato 3-5-2.

 

In difesa Valdez pare aver smaltito i problemi alla schiena che lo tormentavano da mesi  e sarà ripescato dal tecnico abruzzese. La Reggina spera di trovare in lui, un nazionale, la personalità che sembra mancare ad un settore difensivo che spesso si concede imbarazzanti amnesie.

Centrocampo a cinque con Vigiani a destra  e Costa a sinistra, e  per la prima volta dall’inizio della stagione Rizzato non sarà titolare.

In attacco Bonazzoli sarà affancato da Pagano, che dovrebbe spuntarla su Missiroli nella corsa ad una maglia da titolare.

Cacia,  vittima di un problema muscolare, non ha recuperato

Il Padova adotterà un modulo speculare a quello amaranto.  Lo squalificato italiano sarà rimpiazzato da Patrascu,  mentre il neoacquisto Vantaggiato sarà della partita sin dall’inizio.

 

PADOVA (3-5-2):  Agliardi;   D. Gasparetto,  Cesar,  Trevisan;  Darmian, Bovo, Patrascu, Cuffa, Renzetti;  M.Gasparetto, Vantaggiato. All. Sabatini

REGGINA (3-5-2):  Fiorillo; Lanzaro, Cascione, Valdez;  Vigiani, Morosini, Carmona, Tedesco, Costa;  Pagano, Bonazzoli. All. Iaconi