Home / sport strill it archivio / Serie B sport / Volpi al Catania: è cosa quasi fatta

Volpi al Catania: è cosa quasi fatta

volpiLa situazione è di quelle a cui, per essere definita, mancano davvero pochi dettagli.  Sergio Volpi  è il primo epurato del 2010 in casa Reggina.  L’ex metronomo di Sampdoria e Bologna lascia Reggio dopo neanche sei mesi di permanenza per accasarsi al Catania.

Gli etnei dovrebbero acquisire il giocatore senza compenso per la società del presidente Foti, che riuscirebbe, in ogni caso, a liberarsi di uno degli ingaggi più pesanti dell’intero organico.

 

Era difficile pensare a questo epilogo quando Novellino diede al suo uomo di massima fiducia persino i gradi del capitano.

Il giocatore avrebbe gradito avvicinarsi a casa, magari al Brescia o all’Atalanta, come più volte si era detto nei mesi scorsi, ma l’avvicendamento tra  Atzori e Mihajlovic sulla panchina catanese ha reso quella etnea la soluzione migliore, e probabilmente anche l’unica, tra quelle percorribili per un trentacinquenne che a Reggio ha dimostrato davvero poco.

E’ stato proprio il tecnico serbo a scegliere il regista, che ha già avuto alle sue dipendenze nell’esperienza bolognese, come primo rinforzo rossazzurro.

L’operazione rappresenterebbe anche il disgelo tra il Catania e la società amaranto che da anni non portano avanti una trattativa comune, a causa di rapporti non certo idilliaci tra i due sodalizi, a seguito delle dichiarazioni rese da Lo Monaco a seguito del famigerato 3-3 di Reggina-Empoli.

Foti, intanto, proverà a cedere in serie A anche Buscè, altro ultratrentenne con ingaggio pesante   per poi gettarsi a capofitto in una campagna di rafforzamento che non prevederà rivoluzioni, ma solo qualche innesto che possa dare la spinta giusta ad una squadra che ha reso ben al di sotto delle aspettative.