Home / sport strill it archivio / Serie B sport / Aacoli-Reggina, le pagelle di Strill.it

Aacoli-Reggina, le pagelle di Strill.it

Cassano voto 7 – Almeno tre interventi decisivi tengono a galla la Reggina, sta tornando quello di Piacenza.

Adejo voto 6  – Regge bene il confronto con gli attaccanti avversari, ma deve migliorare in fase di disimpegno.  Iaconi deve ancora lavorare molto su di lui.

 

Valdez s.v.  – Esce dopo un quarto d’ora di gioco per infortunio.

Costa voto 5 – Tenere i nervi saldi dopo l’atteggiamento antisportivo di Sommese sarebbe stato difficile per chiunque, ma il suo unico torto  è quello di avergli messo le mani addosso, lasciando  la squadra in dieci.

Morosini voto 6,5 – Quando la Reggina soffre nella ripresa, è lui a suonare la carica dimostrando di avere una marcia in più rispetto agli altri.  Va sottolineato che, nonostante tutto, non sempre dimostra di essere completamente a suo agio nella posizione di esterno destro.

Carmona voto 6 –  Solita partita di grande generosità.

Barillà voto 7 –  Il gol della sicurezza porta la sua firma, ma al di là dell’ottima fattura della realizzazione resterà a lungo nei ricordi dei tifosi amaranto la sua esultanza con il bacio ripetuto alla maglia.  In una circostanza riesce addirittura a saltare quattro avversari nella stessa azione, prima di essere abbattuto dai difensori ascolani.

Rizzato voto 6,5 –  Serve a Bonazzoli l’assist per il secondo gol amaranto, e nel complesso gioca una buona gara.

Pagano voto 6,5 – Per almeno un’ora di gioco è l’unico a cantare e portare la croce.  Segna un gol come mai gli ricapiterà in carriera, con i difensori avversari fermi.

Bonazzoli voto 7 – Il gol servirà probabilmente a sbloccarlo, ma la prestazione è nel complesso positiva, indipendentemente dalla realizzazione.  Per larghi tratti del match è costretto a far reparto da solo.

Missiroli s.v.   – Le scelte tattiche di Iaconi lo costringono a uscire dopo venti minuti di gioco.

Santos voto 6 –  Si fa trovare pronto quando viene chiamato in causa.

Capelli voto 5,5 –  Dopo mesi di panchina e tribuna si rivede con un errore che rischia di essere letale, ma Cassano lo salva con un grande intervento. Col passare dei minuti il suo rendimento cresce.

Iaconi voto 6,5 – In questa partita più che gli aspetti tattici, contano quelli mentali.  Una Reggina in grado di superare le difficoltà, nella gestione precedente, è difficile da ricordare, per cui vanno dati i giusti meriti ad un tecnico che ha lavorato con la squadra anche sul piano psicologico.

p.d.m.