Home / sport strill it archivio / Serie B sport / Foti: “Un anno fa ho pensato di lasciare”

Foti: “Un anno fa ho pensato di lasciare”

In una lunga intervista rilasciata a “La Tribuna del lunedì”, trasmissione sportiva dedicata alla Reggina in onda su Telereggio, il presidente Foti è tornato a parlare del momento della squadra: “Siamo in difficoltà, occorre sostenere i ragazzi perchè l’obiettivo che ora sembra lontano, è in realtà ancora raggiungibile. Non siamo riusciti a reggere l’impatto col pronostico che ci dava come favoriti assoluti, nel tempo stesso la nostra è una condizione fisica precaria. Detto questo, io sono il massimo responsabile della società e mi assumo tutte le responsabilità, prima fra tutte quelle di aver ricercato il consenso all’esterno,  invece di pensare ad una strategia consona alla nostra politica  basata sui progetti”.

 

Chiara la posizione del presidente su uno  dei giocatori più rappresentativi: “ Volpi, prima di tornarci utile, deve essere recuperato sotto il profilo mentale e fisico, in questi quindici giorni che precedono la trasferta di Crotone  potrà lavorare tanto in quest’ottica.  Abbiamo avuto la necessità di rinviare la partita perché oltre all’assenza dei nazionali, dobbiamo confrontarci con la squalifica di Costa e la condizione non perfetta di molti calciatori.  La squadra può lavorare con un tecnico come Iaconi, reduce da esperienze positive nel campionato di serie B, ma soprattutto in grado di trasmettere serenità a tutta la rosa”.

Il presidente chiude con una rivelazione: “Nel novembre dello scorso anno alcuni motivi extracalcistici mi hanno spinto a mollare tutto ed ho chiesto aiuto.   Ma anche se adesso le cose sono peggiorate sotto il profilo calcistico, e puntualizzzo che mi riferiso solo a quello,  adesso mi sento carico e pronto a dare ancora qualcosa a questa società.  C’è la voglia di dare nuove soddisfazioni alla città e alla tifoseria. Rivoluzione a gennaio?  Al momento la squadra ha la possibilità di dare di più, ci sono ampi margini di miglioramento. Nel prossimo mercato ci saranno delle difficoltà, ma correggeremo qualcosa nell’organico”.