Home / sport strill it archivio / Serie B sport / Empoli-Reggina, le pagelle di Strill.it

Empoli-Reggina, le pagelle di Strill.it

Cassano voto 6 – Come contro la Salernitana sindacare sulle sue responsabilità in occasione del secondo gol empolese, l’ennesimo tiro della vita subito dalla Reggina, sarebbe ingeneroso a fronte di altre buone parate.

Lanzaro voto 5,5 – Subisce un’ammonizione piuttosto ingenua, ma non è dal suo lato che l’Empoli crea i maggior i pericoli

Cascione voto 5,5  – Prova a fare il regista arretrato della squadra, ma la sua gara è condizionata da qualche amnesia.

Costa voto 4,5 – Dà l’impressione di essere di uno di quelli che tiene di più alla causa, ma qualche volta il sangue agli occhi può non esser d’aiuto. Nel primo tempo rischia di mandare in porta un’empolese con un intervento in ritardo, poi propizia il gol del 2-0 perdendo un pallone sulla propria trequarti per poi farsi espellere a tempo scaduto.

Buscè voto 5 – Da un giocatore della sua esperienza sarebbe stato lecito attendersi un minore condizionamento derivante dal ritornare in quello che per sette anni è stato il suo stadio.

Carmona voto 5,5 –  Lotta, ma questo spesso non basta.

Morosini voto 5.5 – Più impreciso del solito, non gioca una gran partita.

Rizzato voto 5 – Il suo assist per Pagano potrebbe valere il gol dell’1-0, il suo svarione difensivo vale invece il gol degli avversari. La sua partita si può riassumere così.

Brienza voto 4,5 –  Tanto fumo e poca sostanza, la Reggina ha bisogno di lui. Il rigore sbagliato, a partita abbondantemente compromessa, certifica che il suo non è un grande momento.

Bonazzoli voto 5 – Lento ed impacciato,  ma la squadra non lo assiste mai.

Pagano voto 5 – E’ l’uomo più pericoloso della squadra , ma dopo aver impegnato Bassi, si divora il vantaggio. Nel secondo tempo si eclissa.

Barillà voto 5,5 – Dal punto di vista tecnico la sua prestazione non è certo eccelsa, ma vederlo correre per tutto il campo dovrebbe essere da stimolo per tutti gli altri. Meriterebbe una nuova chance, visto che il Rizzato di oggi non è certo irresistibil.

Missiroli voto 6 – Anche per lui vale, in parte,  lo stesso discorso fatto per  Barillà.  Ha un passo diverso rispetto a tuti gli altri,  ha il merito di essere l’unico a concludere in porta nella ripresa nella fila amaranto.

Viola A.  – S.v.

Iaconi voto 6 – Che non avesse la bacchetta magica era una cosa difficile da nascondere, Foti lo sa bene.  Prima c’era una squadra che non giocava calcio e non aveva carattere, adesso c’è una squadra che, fin quando resta in partita con la testa, gioca a calcio, ma continua a non avere carattere.  Il tecnico dovrà lavorare su quest’aspetto.

pdm