Home / sport strill it archivio / Serie B sport / Lecce-Reggina, Iaconi cambia

Lecce-Reggina, Iaconi cambia

Rebus formazione per la Reggina.  Iaconi ha le idee chiare, ma la scelta societaria di blindare gli allenamenti rende difficile l’individuazione di un undici titolare certo per tutti gli altri.

 

Tuttavia,  appare scontata qualche novità di ordine tattico.  Gli amaranto dovrebbero schierarsi con un 3-4-3 destinato  a divenire 4-4-2 in fase offensiva.  In tal senso , sarebbe decisivo il lavoro di Buscè e Pagano nel settore di destra, con il primo che, in fase di non possesso, andrebbe a scalare sulla linea di difesa  e il secondo su quella dei centrocampisti.

Già perché il neotecnico dei reggini  non ha intenzione di andare a Lecce a chiudersi a riccio, dato che la prima linea amaranto dovrebbe essere costituita da tre elementi:  Brienza, destinato a partire da sinistra, e Pagano a supporto di Cacia, preferito a Bonazzoli nel ruolo di centravanti.

Almeno in partenza, dunque, centrocampo a quattro con Rizzato a sinistra, lo stesso Buscè a destra  con Volpi e Morosini al centro.

In difesa l’unico dubbio riguarderebbe il centrale di destra con Capelli favorito su Lanzaro. Per  il resto spazio a Santos al centro e Costa a sinistra.

Va detto che qualsiasi sorpresa è dietro l’angolo.

Gigi De Canio, allenatore del Lecce, già sulla panchina della Reggina ai tempi della salvezza nello spareggio con l’Atalanta,  si affida alla sua coppia di attaccanti composta da Marilungo e Corvia, alle loro spalle dovrebbe trovare posto il fantasista Lepore, leccese doc.    Gli uomini più importanti si trovano indubbiamente a centrocampo dove trovano posto Giacomazzi e Edinho, cercato dalla Fiorentina nel corso dell’ultimo calciomercato.

 

LECCE (4-3-1-2): Rosati; Angelo, Schiavi, Terranova, Giuliatto;  Giacomazzi, Edinho, Vives; Lepore; Corvia, Marilungo. All. De Canio

REGGINA (3-4-3):  Cassano;  Capelli, Santos, Costa;  Buscè, Volpi, Morosini, Rizzato; Pagano, Cacia, Brienza. All. Iaconi