Home / sport strill it archivio / Serie B sport / Reggina, il primo bilancio di don Zampaglione

Reggina, il primo bilancio di don Zampaglione

Il campionato è appena iniziato (otto giornate) e la vetta della classifica è a sorpresa occupata dal Frosinone. Segue il Cesena, Il Torino e le altre due sorprese Padova e Ancona che stanno offrendo buon calcio fatto di umiltà e personalità.

E la Reggina?

Sono sicuro (= bisogna essere fiduciosi) che usciremo da questa “crisi”. La Reggina non ha bisogno di essere “benedetta” (come sosteneva qualche giornalista) deve piuttosto “credere” ed entrare nel sistema di gioco del campionato di B.
Il campionato cadetto è lungo, equilibrato, imprevedibile, penso che la classifica cambierà di domenica in domenica.
Alla fine usciranno le squadre che possono vincere il torneo e cioè: la Reggina, il Torino e una sorpresa della B.
Ha fatto bene il presidente Foti a trattenere e ad aspettare il tecnico Novellino, cambiare non servirebbe a nulla, forse si potrebbe aggiustare la difesa, magari si potrebbe comprare Vargas, uno svincolato?
I nostri giocatori sono i migliori e mi auguro che si adattino al più presto alla B, magari giocando con più “rabbia”, grinta, attaccamento alla maglia, tanta umiltà e cercando di “calarsi” in questo campionato.
Mi piace paragonare Novellino all’agricoltore che semina (= cioé trasmette i suoi schemi ai giocatori) e aspetta con pazienza i frutti (= cioè i risultati) che presto ci saranno.
E voi tifosi incoraggiate la squadra e trasmettete a loro la sete di vittoria e di passione perché insieme si può e si deve tornare in … A.

Don Giovanni Zampaglione