Home / sport strill it archivio / Serie B sport / Novellino: “Siamo come alpinisti”

Novellino: “Siamo come alpinisti”

E’ realista Walter Novellino al termine di Reggina-Cittadella: “La prestazione doveva essera un’altra. Va detto che però bisogna essere realisti, oggi abbiamo fatto un piccolo passo in avanti. Mi piace fare il paragone con l’alpinista, che nei momenti di difficoltà si ferma e si accontenta di fare piccoli passi in avanti. Dobbiamo rivedere alcune cose, perchè siamo timorosi e prendiamo sempre gol su palle inattive. Oggi va preso atto di notizie positive come gli importanti passi in avanti di Missiroli e di Lanzaro. Siamo partiti al rallenatore, ci sono degli infortuni che ci condizionano ad esempio quelli degli attaccanti che sono obbligato a centellinare.

Al di là del risultato, non sono soddisfatto della prestazione, perchè una cosa è pareggiare con il giusto atteggiamento, un’altra è farlo essendo approssimativi in ogni cosa come stiamo facendo. La cosa che mi fa un pò arrabbiare è che in ritiro eravamo una macchina perfetta, quasi senza nulla da correggere e solo adesso vengono alcuni nodi al pettine. Mi mancano le sgroppate esterne, perchè le mie quattro promozioni sono frutto prevalentemente del gioco sulle fasce. Certo che se arrivasse un risultato positivo avremmo un importante inizione di fiducia, già a Frosione credo che avremo motivazioni diverse. C’è da ricordare che i problemi di Bonazzoli e Cacia sono soltanto di forma, nel momento in cui li avremo al cento per cento le cose cambieranno.  Volpi?  Sta faticando, perchè le altre squadre lo conoscono  e lo marcano. Per il futuro vorrei che chi gli sta accando si proponga per ricevere il pallone,  anzichè scappare in avanti”.