Home / sport strill it archivio / Serie B sport / Reggina, presentati Cacia e Morosini

Reggina, presentati Cacia e Morosini

E’ tempo di presentazioni di volti nuovi in casa Reggina. Daniele Cacia è la punta che Novellino voleva per rafforzare la sua batteria di attaccanti. Al giocatore si chiede di tornare il Cacia che segnava gol a raffica in cadetteria con la maglia del Piacenza, prima  di due negative stagioni con le maglie di Fiorentina e Lecce, comunque condizionate da gravi infortuni che ne hanno pregiudicato il rendimento.

Morosini, invece, vuole scrollarsi di dosso l’etichetta di eterna promessa del calcio italiano, dando seguito alle due buone annate di Vicenza in una squadra ambiziosa. Un milione e mezzo di euro rappresenta la cifra spesa dall’Udinese per riscattarne la metà dai veneti, prima di girarlo in prestito agli amaranto.

“Sono due giocatori dal curriculum importante. Volevo ringraziare particolarmente Cacia che ha voluto fortemente la Reggina, dando un contributo notevole ad una trattativa difficile.. Morosini è arrivato con un’operazione di mercato sicuramente più semplice. Da adesso fanno parte di un gruppo che vuole dare soddisfazioni ai propri tifosi”. Li ha presentati così il presidente Foti, prima di lasciare la parola a Cacia: “Appena c’è stata la possibilità di venire a Reggio Calabria, ho trovato in me grandi stimoli.  C’è un obiettivo importante che è quello di tornare in serie A, mentre a livello personale voglio rilanciarmi dopo due anni poco positivi. Poi, per un calabrese giocare nella squadra che è da sempre è la più importante della regione è sempre una bella sensazione.  Quella di venire a Reggio è una scelta che rifarei duecento volte, spero di ripetermi sui livelli di Piacenza. A Lecce non ero a mio agio, a gennaio non sono potuto andar via e per fortuna questa trattativa mi ha portato alla Reggina.”.

L’attaccante ha parlato delle sue caratteristiche e condizione fisiche:“ Mi considero una prima punta che preferisce attaccare gli spazi. Due mesi fa ho avuto un’operazione a un dito del piede, adesso anche con l’ausilio di plantari e scarpe specifiche sto meglio. Adesso sono qui, e per ora il mio unico rammarico è quello di non aver fatto inserire nel contratto una clausola per avere duecento magliette a stagione e trenta biglietti per ogni partita casalinga da regalare a tutti i parenti che verranno a vedermi.  Quindici anni fa ero venuto a provare con la Reggina,  ero solo un bambino e non andò bene. Adesso, come ho già detto, fa piacere indossare questa maglia  ”

E’ apparso raggiante per il suo approdo in amaranto anche Piermario Morosini:“Esprimo la mia felicità per essere qui a Reggio, sono pronto a dare il mio contributo.  Sono un centrocampista che si adatta a qualsiasi situazione, non mi considero un regista puro. Il rinvio della sfida con il Vicenza mi permetterà di integrarmi meglio con la squadra”.