Home / sport strill it archivio / Calciomercato / La Viola è tornata,ma a Ferrara non basta (68-64)

La Viola è tornata,ma a Ferrara non basta (68-64)

La Viola,senza Bunn,riesce a giocarsela fino alla fine con Ferrara. Era qualche settimana che la squadra non si disimpegnava così bene sul parquet e l'orgoglio del quintetto neroarancio ha permesso di rimontare una situazione che nel terzo quarto si era fatta pesante,con un parzialone di 13-0 propiziato dall'ottimo gioco perimetrale e dall'eccellente apporto degli esterni titratori,con Maestranzi (4/5 da tre) sugli scudi. Il play italo americano  è stato coadiuvato da un grande lavoro dei suoi compagni di squadra che hanno sopperito al meglio all'assenza dell'uomo più importante di coach Moretti,Bunn,il migliore per valutazione in Legadue. La sua assenza si è sentita soprattuto nel finale quando è pesata la mancanza di un uomo in grado di prendersi le responsabilità dei tiri decisivi,che molto messo sono capitati nelle mani sbagliate come quelle non certo sensibili di Mattia Soloperto. Tutto sommato generosa anche la prestazione del centro italiano che ha collezionato ben sette recuperi,numero esorbitante per i suoi standard.