Home / sport strill it archivio / B dil basket / Liomatic Viola, sconfitta a Catania e tutto rimandato a domenica

Liomatic Viola, sconfitta a Catania e tutto rimandato a domenica

di Gianni Tripodi – Match ball sprecato. La Viola non sfrutta la ghiotta occasione di vincere gara 2 per chiudere la serie contro Catania e andare dritta in semifinale.

Al PalArcidiacono i padroni di casa hanno conquistato una vittoria fondamentale che permette di rimandare il discorso qualificazione a gara 3, un match che si preannuncia infuocato. Con la squadra in emergenza coach Bianchi ha schierato Yasakov in quintetto titolare al posto dell’infortunato Grasso (out per tutta la stagione). Lo stesso coach avendo poco materiale umano a sua disposizione è stato obbligato a tenere sul parquet  Niccolai e Negri ben 37 e 38 minuti a testa, davvero tanti. I giovani Yasakov (29 min.) e Manzotti (18 min.) hanno avuto un buon minutaggio, ma il loro contributo non è stato decisivo per le sorti dell’incontro. Con delle rotazioni quasi obbligate tutto il team si è sacrificato e l’impegno dei nero-arancio non è di certo mancato, non si poteva chiedere di più, anche se sul -2, gli atleti reggini avrebbero potuto fare un ulteriore sforzo per portare a casa la vittoria e archiviare il passaggio del turno. Catania ha realizzato molte conclusioni dalla lunga distanza a differenza di quanto accaduto in gara 1 al PalaCalafiore, in un primo quarto con un 6/13 dai 6 metri e 25. Lotta a rimbalzo dominata dai padroni di casa, 45 rimbalzi totali contro i 24 dei reggini, ben 17 offensivi catturati dal team di coach Borzì. Queste le chiavi di lettura principali di questa sconfitta, una squadra in emergenza contro Catania in buona vena realizzativa  e dominatrice sotto canestro. Non è bastato un generoso Dalla Vecchia (17) ben supportato da Max Di Lembo (15) per espugnare il PalArcidiacono, un super Confente (23) ha regalato ai tifosi un ultima speranza di poter accedere alle semifinali. Domenica infatti, al PalaCalafiore si gioca gara 3, la “bella”, chi vince continua il cammino in post season, chi perde torna a casa.

 

RISULTATO FINALE: VIRAUTO FORD CATANIA – LIOMATIC VIOLA RC  85-72

 

PARZIALI:
1° quarto: 27-18

2° quarto: 46-35

3° quarto: 65-60

4° quarto: 85-72

 

 

Primo quarto: L’inizio di gara è di tutto di marca siciliana, Confente e Consoli colpiscono dalla lunga distanza per un immediato parziale di 6-0. Il giovane Yasakov mette a segno i primi due punti per i nero-arancio, ma il buon momento dei padroni di casa non si ferma, arriva un’altra tripla con Reale e un canestro da sotto di De Gregori. Coach Bianchi vede i suoi in grande difficoltà e chiama il timeout. Dal ritorno sul parquet Catania continua a segnare con facilità dalla linea dei 3 punti ancora con Consoli, parziale di 14-2 dopo soli 4 minuti di gioco. Finalmente scalda la mano Max Di Lembo che con due triple di fila riduce il gap ,-6. Trovano i primi canestro anche Negri e Roselli, ma Catania con le triple di Gambolati e Confente chiude il quarto sul +9.

 

Secondo quarto: De Gregori è il grande protagonista del secondo quarto, segna 6 punti in 4 minuti di gioco. La tripla di Andrea Confente porta Catania al max vantaggio, +13. Dalla Vecchia cerca di fare la voce grossa sotto canestro e tiene in partita i suoi, c’è anche un buon Di Lembo che realizza un’altra tripla (3/4 da tre). Arrivano i primi due punti per uno spento Niccolai (1/8 dal campo) che porta i reggini allo svantaggio sotto la doppia cifra, -8. Ci pensa Gambolati a ridare 10 punti di vantaggio a Catania. Nell’ultimo minuto del primo periodo vanno a segno Negri per la Viola e Catotti per Catania, 46-35 e si va all’intervallo lungo.

 

Terzo quarto: I 4 punti realizzati da Max Reale valgono il nuovo max vantaggio per Catania, +15. Dalla Vecchia continua la lotta sotto canestro, sono i suoi i punti che mantengono a galla i reggini anche in questo quarto. Niccolai ha un buon momento, prima realizza da sotto e poi una tripla in un battito di ciglia. Brutta tegola per coach Bianchi, arriva il quarto fallo per Dalla Vecchia. La tripla di Roselli vale il -7. Ci ripensa un immenso Reale (11 punti nel quarto) per i padroni di casa ad permettere il nuovo allungo, +10. La Viola non demorde ancora Niccolai, un altro rispetto al primo periodo e il giovane Yasakov per il -6. Nel finale la tripla di Roselli crea speranze di rimonta in vista dell’ultimo quarto di gioco, -5.

 

Quarto Quarto: Ancora Michele Roselli per il -3. E’la tripla di Confente a rispedire indietro i reggini, Manzotti e Negri permettono alla Viola di arrivare al -2. Confente con la solita tripla ridà  6 punti di vantaggio a Catania. La Viola ha fretta di recuperare e sbaglia troppe conclusioni al tiro, Gambolati e Rolando permettono a Catania l’ulteriore allungo, +11. Coach Bianchi ferma la partita chiamando il timeout, ma ormai è troppo tardi finisce 85-72.

 

 

 

Liomatic Viola RC

 

Dalla Vecchia 17, Di Lembo 15, Niccolai 12, Roselli 10, Negri 8, Yasakov 6, Manzotti 4

 

 

Virauto Ford Catania

 

Confente 23, Reale 19, Gambolati 15, Consoli 12, De Gregori 10, Rolando 4, Catotti 2