Home / sport strill it archivio / B dil basket / Liomatic Viola: sconfitta contro Patti ma fattore campo conquistato

Liomatic Viola: sconfitta contro Patti ma fattore campo conquistato

di Gianni Tripodi – Nell’ultimo atto della fase ad orologio i nero-arancio vengono sconfitti da Patti sul campo neutro di Catania per  70-57. Una sconfitta tutto sommato

 indolore visto il contemporaneo insuccesso della Virauto Ford Catania sul campo della Pasta Granoro Corato. Come già detto in settimana l’ultima gara era importante solo per decidere il fattore campo.  Se Catania avesse vinto a Corato si sarebbe portata a quota 30 punti a pari merito con i reggini e per la classifica avulsa avrebbe ottenuto il fattore campo nel primo turno dei playoff proprio a discapito dei reggini. Così non è andata per fortuna della Viola. Adesso i nero-arancio affronteranno  la Virauto Ford Catania nel primo turno dei playoff.  Poco da dire sulla partita contro Patti, dopo un buon primo quarto che ha visto i reggini andare avanti sino al +4, nel secondo quarto è arrivato il solito calo di concentrazione, già visto durante la stagione. Patti ha firmato un micidiale parziale di 20-7 non lasciando spazi ai reggini che hanno avuto delle brutte percentuali al tiro, 9/30 dopo il primo periodo. Nel terzo quarto la Viola ha provato a reagire arrivando anche al -10 firmato dal duo Negri-Dalla Vecchia. In ottima forma gli esterni siciliani, Sereni e Riva hanno punito severamente le indecisioni difensive reggine allungando anche sul +17. Dopo un timeout di coach Bianchi è arrivata la reazione dei nero-arancio con i canestri di Negri e Niccolai del -12 che avevano fatto ben sperare per  l’ultima frazione di gioco. Nell’ultimo quarto nonostante la voglia di reagire e di recuperare, nulla ha potuto la Viola per fermare la maggiore precisione al tiro dei siciliani che a 5 minuti dal termine hanno mandato la gara in archivio. Al PalaArcidiacono si è vista una brutta Viola, troppi tiri sbagliati (22/51 al tiro) e troppe palle perse (23) non hanno permesso ai reggini di riscattare l’ultima deludente sconfitta casalinga contro Potenza. Adesso bisogna subito voltare pagina, i playoff sono tutt’altra cosa, non si può più sbagliare.

 

ASCOM PATTI – LIOMATIC VIOLA RC   70-57

Parziali:

1° quarto: 16-18

2° quarto: 20-7

3° quarto: 13-12

4° quarto: 21-20

 

Primo quarto:  La tripla di Gabriele Niccolai in avvio fa ben sperare. Fevola e Sereni  riescono ad impattare e portare avanti Patti di un solo punto. La Viola colpisce ancora dalla lunga distanza, questa volta la tripla è di Max Di Lembo. E’ un buon momento per reggini, Dalla Vecchia da sotto per il +4 e anche Negri trova un buon canestro. Sereni con due canestri di fila permette ai suoi di impattare sul 12 pari. Niccolai sembra essere in serata e realizza la sua seconda tripla dell’incontro che vale il +3. Seby Grasso commette il secondo fallo ed è costretto ad accomodarsi in panchina. Il primo quarto termina sul 16-18.

Secondo quarto:  Entra il giovane Manzotti per Niccolai e va subito a segno per  il +4. Negri e Roselli firmano il max vantaggio, +7. Dopo di che l’attacco della Viola si ferma e in 4 minuti non realizza neanche un canestro. Micidiale parziale di 15-0 che permette a Patti di condurre la gara all’intervallo di ben 11 lunghezze.  Busco e Cavalieri puniscono una difesa reggina troppo disattenta. Un preoccupante 9/30 al tiro per i nero-arancio e ben 12 palle perse dopo il primo periodo.

Terzo quarto:  I nero-arancio cercano di recuperare lo svantaggio e guidati da Dalla Vecchia e Negri arrivano al -10. La tripla di Ivan Riva e uno scatenato Raskovic che segna subendo il secondo fallo di Yasakov porta Patti al +15. Troppe le conclusioni sbagliate per il team reggino che non riesce ad arginare gli attacchi dell’Ascom. Quando Sereni realizza il nuovo max vantaggio, +17 , coach Bianchi ferma la partita. Dal rientro dal timeout arriva subito una buona reazione della Viola, Negri e la tripla di Niccolai riducono il gap di 12 punti a fine terzo quarto.

Quarto quarto:  La schiacciata di Riva appena entrato sul parquet al posto di Sereni e il canestro di Fevola portano i siciliani al +16. Niccolai è l’ultimo ad arrendersi e continua a martellare il canestro.  Roselli si mette in proprio e con i suoi  5 punti realizzati la Viola si riavvicina ai padroni di casa, -11. La speranza di recuperare dura solo pochi secondi perché i soliti noti, Sereni e Riva firmano il nuovo allungo a 5 minuti dal termine e la Viola non riuscirà più a recuperare il terreno perduto .  Finisce 70-57. 

 

LIOMATIC VIOLA RC

Niccolai 19, Negri 11, Dalla Vecchia e Roselli 10, Di Lembo 5, Manzotti 2

 

ASCOM PATTI

Sereni  14, Riva e Mori 13, Fevola 9, Raskovic e Cavalieri 6, Busco 5, Contaldo 4