Home / sport strill it archivio / B dil basket / Liomatic Viola, coach Bianchi: “Vincere contro Patti per ottenere il fattore campo ai playoff”

Liomatic Viola, coach Bianchi: “Vincere contro Patti per ottenere il fattore campo ai playoff”

di Giannti Tripodi – Abbiamo intervistato coach Bianchi alla vigilia dell’ultima gara della fase ad orologio di domenica contro l’Ascom Patti:

 

 

 

Domenica è arrivata un’inaspettata sconfitta contro Potenza, troppi errori al tiro e come ha detto in conferenza stampa, troppi tiri tentati dalla lunga distanza e poche conclusioni da sotto. Come state cercando di migliorare questa situazione?

 

Dobbiamo giocare con più tranquillità ed essere più sereni. Se c’è questa condizione mentale tutto diventa più semplice, compresa la lettura delle situazioni in campo. Ultimamente il gioco espresso sul parquet non ha rispecchiato la qualità dei miei giocatori.

 

Domenica giocherete contro Patti sul campo neutro di Catania, un palazzetto che vi vedrà protagonisti a maggio nei playoff contro la stessa Catania.

 

Ormai è sicuro che affronteremo Catania nei playoff, resta da vedere in quale posizione. La partita di domenica assume una grande importanza per noi, vincere significherebbe avere il vantaggio del fattore campo nel primo turno dei playoff, allo stesso tempo anche per Patti sarà una partita molto importante perché se dovesse batterci potrebbe approfittare della eventuale sconfitta di Corato per arrivare terza. E’ una partita che vale parecchio.

 

Novità sulle condizioni fisiche di Marcelo Dip?

 

Sicuramente domenica non sarà della partita. Stiamo facendo di tutto per riuscire a recuperarlo per l’inizio dei playoff.

 

E’ possibile che domenica vista l’assenza di Dip ci siano più minuti per Yasakov? Cercherete di puntare soprattutto su Niccolai anche se ultimamente non ha avuto un grande rendimento?

 

Non è detto che ci siano più minuti per Yasakov. Non è automatico che se manca un giocatore c’è più spazio per un altro, te lo devi meritare. Sono comunque convinto e fiducioso che Vladimir saprà approfittare di questa situazione per dare il suo contributo alla squadra. Per quanto riguarda Gabriele, non punteremo soprattutto su di lui, anche perché deve essere un po’ più sereno, non è stata un’annata positiva per lui, ma questo non significa che da qui in avanti le cose non possano migliorare. E’il momento decisivo della stagione, un giocatore della sua esperienza e della sua classe saprà dare un ottimo aiuto alla squadra.

 

Gianni Tripodi