Home / sport strill it archivio / B dil basket / Successo della Liomatic Viola contro Catania

Successo della Liomatic Viola contro Catania

basketpallone
di Gianni Tripodi – Prima partita della fase ad orologio e subito prima vittoria per Negri e compagni. Con il successo contro Catania i nero-arancio

 si mantengono saldi alla quinta posizione e danno una grande prova di forza contro una squadra mai battuta durante la stagione regolare. Con l’assenza del bombardiere Trevisan, Catania ha fatto fatica  a trovare il canestro e ha sbagliato molte conclusioni facili, brutto 2/26 dalla lunga distanza, merito anche della difesa aggressiva dei nero-arancio. Buon gioco espresso durante il corso gara dai reggini, avanti per quasi tutto il match. Primo quarto in equilibrio fino ai secondi finali, poi è arrivata la magia allo scadere di un ritrovato Niccolai che con una tripla ha permesso alla Viola di condurre la gara di due lunghezze.  Nel secondo quarto un parziale di 6-0 in avvio firmato dal duo Grasso- Roselli ha permesso ai nero-arancio di allungare ancora e chiudere il primo periodo sul +8. Dopo l’intervallo i padroni di casa hanno messo le mani sulla partita,  max vantaggio di 16 lunghezze, nonostante qualche disattenzione di troppo a rimbalzo. I siciliani guidati da Gambolati nei minuti finali hanno ridotto lo svantaggio a 12 punti. Nell’ultimo quarto, non è bastata la disperata rimonta del team di coach Borzì guidata da De Gregori e Reale, Dip e compagni  hanno mantenuto il vantaggio rischiando solo sul +10 di metà quarto, i canestri di Negri e Di lembo hanno mandato in archivio una vittoria fondamentale soprattutto per la classifica. Ottima la gara del lungo Marcelo Dip che ha chiuso con una doppia doppia, 15 punti e 12 rimbalzi per lui.  Nota di merito anche per il veterano Seby Grasso, fondamentale il suo apporto subentrando dalla panchina che ha chiuso con 14 punti. Per Catania con l’assenza fondamentale della stella della squadra Trevisan, non ha di certo sfigurato Max Reale (17 punti) un incubo per la difesa reggina. Con questa vittoria la Viola sale a quota 30 punti in classifica e raggiunge Patti sconfitta da Corato, archiviato il quinto posto, inizia da mercoledì la corsa alla quarta posizione. I nero-arancio se la vedranno proprio con Corato corsaro a Patti. Una vittoria permetterebbe ai reggini di agganciare a 32 punti i pugliesi e mantenere aperta la lotta alle primissime posizioni di classifica sino alla fine della fase ad orologio.

 

RISULTATO FINALE: LIOMATIC VIOLA RC – VIRAUTO FORD CATANIA 62-52

PARZIALI:

1° quarto: 17-15

2° quarto: 14-8

3° quarto: 18-14

4° quarto: 13-15

Cronaca della gara:  Buona la partenza dei reggini, l’equilibrio dei primi minuti viene rotto dalla tripla nell’angolo da Di Lembo servito splendidamente da Niccolai, 7 a 2 all’avvio. Difesa aggressiva per i nero-arancio che concede poco agli attacchi siciliani, alla fine del primo quarto ospiti con 6 palle perse. Negri trova sotto canestro Dip che realizza il +6,  primo max vantaggio Viola.  La risposta di Catania non si fa attendere, tripla di Gambolati che vale il -3. La squadra di casa dopo aver iniziato bene comincia a sbagliare troppi tiri, errori facili da sotto e dalla lunga distanza fermano il buon momento della Viola. Così Catania trova il pareggio con la tripla di Max Reale. Ancora Reale a segno e Catania si porta per la prima volta avanti.  Immediata la reazione reggina,  firmata come sempre dall’immenso Marcelo Dip. Allo scadere arriva la tripla alla tabella di Niccolai che riporta avanti i reggini di due lunghezze, 17-15.

Secondo quarto:  Coach Bianchi ordina subito una difesa aggressiva. La tripla di Grasso vale il +5. I reggini sporcano le linee di passaggio dei siciliani. Roselli colpisce dalla lunga, altra tripla del 23 a 15. Coach Borzì vede i suoi in difficoltà e ferma la partita. Buon parziale di 6-0 di inizio secondo quarto per la Viola. Entrata a canestro di Niccolai che permette il nuovo allungo. Ancora Grasso per il +8. La difesa nero-arancio cala d’intensità e concede troppi secondi possessi a Catania. E’ Reale che punisce le distrazioni della difesa reggina, Catania ha la meglio anche a rimbalzo in attacco, ma non riesce a trasformare in punti i rimbalzi catturati. Bell’assist di Di Lembo che trova Dip per il  31 a 23, Catania prova a segnare dalla lunga, ma i  tiri finiscono sul ferro. Tanti errori al tiro per i siciliani, pessimo 2/17 da tre punti. Finisce 31 a 23 all’intervallo.

Terzo quarto:  Catania prova a scuotersi, Reale dopo aver catturato l’ennesimo  rimbalzo offensivo realizza il canestro del -6.  La difesa nero-arancio riprende a marcare stretto, Di lembo ruba palla a Confente, dall’altra parte Dip segna subendo il fallo della difesa ospite. Nuovo vantaggio in doppia cifra per la Viola. Lieve Infortunio per Gambolati che deve uscire, rientrerà poco dopo.  Reale in grande giornata, segna cadendo all’indietro, 36-27. Di Lembo ancora lui, 38-27. Pressing forte reggino, altra palla persa per Catania. Niccolai in entrata a canestro alza la parabola, +13. La difesa reggina  preferisce difendere forte sotto canestro lasciando tirare dalla lunga gli avversari, ottima scelta. Fallo in attacco subito da Gabriele Niccolai. Canestro e fallo di Grasso, nuovo max vantaggio, +16.  Coach Borzi è furioso e chiama il timeout. Dal ritorno sul parquet Catania firma un parziale di 6-0 che ridà fiducia ai siciliani, Gambolati triplicato riesce a trovare un buon canestro, Rolando realizza facile in appoggio ed è lo stesso Gambolati che riduce il gap a 10 lunghezze. Nel finale il canestro di Grasso vale il +12.

Quarto quarto:  Roselli e Grasso raddoppiano su Confente ed è palla rubata. Difesa a zona per i reggini, Dip lotta come un leone a rimbalzo. Rientra sul parquet Niccolai. Ottima difesa sul play De Gregori. Passi dello stesso De Gregori e la Viola torna a respirare, tecnico a coach Borzi per proteste nei confronti degli arbitri. Di Lembo realizza entrambi i liberi e la Viola torna al +12 . Negri fa suo un rimbalzo offensivo e appoggia facile a canestro, +14. Raddoppio della difesa su Reale in area pitturata, Catania  prova a colpire dalla lunga, ma non è proprio giornata. I nero-arancio ne approfittano nel catturare i rimbalzi, Negri allo scadere dei 24 dall’angolo infila la tripla che potrebbe chiudere la gara, +16 a 2 minuti e 20 secondi dal termine. Quando Confente sbaglia la tripla a 2 minuti dal termine sembra quasi fatta. E’ il solo De Gregorio a provare la rimonta buttandosi dentro subendo i falli della difesa.  Non c’è più tempo, finisce 62 a 52 con gli applausi di un pubblico soddisfatto della buona prova dei ragazzi di coach Bianchi. Prossimo appuntamento mercoledì 14 alle ore 20.30 contro Corato nella seconda gara della fase ad orologio.

 

LIOMATIC VIOLA RC:

Dip 15 punti e 12 rimbalzi, Grasso 14, Di Lembo 11, Niccolai 9, Negri 7, Dalla Vecchia e Roselli 3

 

VIRAUTO FORD CATANIA:

Reale 17, De Gregori, Rolando e Gambolati 10, Consoli 4, Confente 1