Home / sport strill it archivio / B dil basket / La tigre è ancora viva: ecco la nuova Viola. C’è anche coach Tolotti

La tigre è ancora viva: ecco la nuova Viola. C’è anche coach Tolotti

violabasket

di Giusva Branca – Giuse Barrile rompe gli indugi e – in anticipo su tutti gli altri passaggi amministrativo-burocratici – presenta il roster della Team Basket Viola che parteciperà al prossimo campionato di serie B dilettanti (ex B2). 

 

Si tratta di un roster composto da atleti molto esperti e che, ciascuno per la propria parte, hanno sempre esercitato ruoli da protagonista.

Le quattro guardie saranno Massimo Di Lembo (1977), Alessandro Michelon (1977), Gabriele Niccolai (1972) e Giuseppe D’Iapico (1973).

Le due ali sono Claudio Negri (1985) e Luca Dalla Vecchia (1978), i due centri sono Marcelo Dip (1984) e Vladimir Pellegrino (1990).

Gli altri due atleti, nati dal 1987 in poi, saranno individuati nei prossimi giorni anche a seguito di alcuni test.

La conduzione tecnica della squadra, come è noto, è affidata a Massimo Bianchi, affiancato da Bolignano. La novità assoluta è il ritorno a Reggio di Gustavo Tolotti, come assistente di Bianchi e come istruttore della scuola basket Viola, la cui direzione tecnica è affidata a Bolignano.

“Pronti per fare un campionato importante” – ha dichiarato Bianchi, il che tradotto significa che la Viola non nasconde le ambizioni di vittoria finale del campionato.

Nelle prossime ore è previsto il tanto atteso trasferimento delle quote societarie dalla dirigenza di Gragnano alla nuova società reggina, composta da un gruppo (una decina) di giovani imprenditori e professionisti alla prima esperienza con il management cestistico.

La Team Basket Viola, però, sta facendo i conti con due nodi piuttosto delicati che condizionano  l’avvio della stagione: il primo riguarda l’impianto del rione Modena, ancora non rilasciato integralmente dall’Ente provinciale nonostante le rassicurazioni fornite più volte a Barrile in tal senso. Ciò comporta che i primi arrivi degli atleti – previsti nei prossimi giorni – comporteranno necessariamente la loro sistemazione in hotel, con aggravio di spese e complicazioni di carattere logistico.

Altro problema è scaturito dai calendari. La Team Basket Viola esordirà contro Corato e, nel calendario sostituisce Gragnano. La cosa comporta una concomitanza casalinga con l’Audax (serie C1) per numerose gare. Mentre le due società provavano a prendere accordi per evitare situazioni di frizione è giunta da Roma, inopinata ed alla vigilia di Ferragosto, la modifica del calendario che ha spostato le partite della Viola al sabato. Immediata la reazione di Barrile, che ha sottolineato come la Viola non abbia alcuna intenzione di giocare di sabato, forte del regolamento che assegna la precedenza alle squadre che militano nella categoria superiore. Nei prossimi giorni, dopo il passaggio di quote e dopo essere diventati anche formalmente i nuovi proprietari della società, i dirigenti nero arancio inoltreranno lettera formale alla FIP con la quale chiederanno ufficialmente l’applicazione del regolamento e, dunque, il ripristino del calendario che prevede le gare casalinghe della Team Basket Viola alla domenica pomeriggio.

Intanto qualcuno, Massimo Bianchi in testa, strizza l’occhio alla soluzione “Botteghelle” che salverebbe capra e cavoli ma che porterebbe a Reggio la contemporaneità delle gare casalinghe dell’Audax e della Team Basket Viola.

Buone notizie, invece, sul fronte dell’interesse, crescente, per nuovi ingressi in società e su quello degli sponsor, grandi e piccoli, che ritengono il progetto accattivante. Per il main sponsor sono avanzate le trattativa con una grossa e storica azienda reggina .