Home / sport strill it archivio / Altro Calcio / Calcio femminile: la Pro Reggina affronterà la capolista Italcave Real Statte

Calcio femminile: la Pro Reggina affronterà la capolista Italcave Real Statte

Ritrovare concentrazione e convinzione. La Pro Reggina ’97, dopo l’importante vittoria ottenuta su Castellana Grotte e la pausa del campionato

per le finali di Coppa Italia, domenica prossima affronterà la capolista Italcave Real Statte. Una partita difficile, contro una delle compagine maggiormente equilibrate e compatte del campionato, che ha spinto le calabresi ad alzare l’attenzione per essere propositive: “Per noi un’altra sfida – ha commentato Enzo Tramontana. Ci aspettiamo una partita combattuta, in cui entrambe le compagini daranno il massimo per ottenere un risultato positivo. Purtroppo, dovremmo fare a meno di Mezzatesta e Romeo, entrambe squalificate, ma sono sicuro che chi subentra’ farà di tutto per supportare la squadra e non dare margini di manovra alle avversarie”. Una trasferta insidiosa, visto il valore delle due compagini e la necessità di fare punti con diverse motivazioni. Il tecnico reggino anche lui squalificato, ha rimarcato l’impegno e la determinazione della squadra sull’obiettivo da raggiungere: “Il gruppo è carico e fortemente motivato per centrare il traguardo che ci siamo prefissati ad inizio stagione. Continueremo a  lottare e proiettarci in maniera positiva verso il futuro. Dobbiamo proseguire nel percorso intrapreso, per dare ulteriore valore agli sforzi effettuati sino a questo momento e sostenere con convinzione le nostre ambizioni. La squadra ha grandi capacità ed è sostenuta da una dedizione immensa che la può proiettare verso la conquista di risultati importanti. Le ragazze sono convinte e vogliono dimostrare in queste ultime quattro partite, con umiltà e carattere, grande senso di appartenenza alla Pro Reggina. Dalle indicazioni emerse durante la settimana, ho tratto sensazioni positive che ci hanno confortato per questa parte del campionato. Nonostante le difficoltà, non ci arrendiamo. Continuiamo a confrontarci e programmare per il prossimo futuro”.