Home / sport strill it archivio / Altro Calcio / Eccellenza , Gallico – Catona numeri da primato nella gestione Franceschini

Eccellenza , Gallico – Catona numeri da primato nella gestione Franceschini

Il post partita di  Guardavalle , una brutta pagina di sport. Senza nessun motivo. Lo sfogo del presidente Nello Violante : “è stata una

vergogna, un pomeriggio esaltante dal punto di vista agonistico, una gara esemplare e corretta In campo, ingiustificabile l’atteggiamento di alcuni pseudo tifosi del Guardavalle, ci hanno malmenato,  minacciato, anch’io , dice Violante, nel tentativo di dirimere la rissa sono stato colpito da pugni, non si fa  così, l’atteggiamento dei dirigenti del Guardavalle non è stato esente da colpe. Una brutta, bruttissimapagina di sport, che deve far riflettere tutti”.
Numeri da record, viaggia con un passo da primato il Gallico- Catona. Ivan Franceschini  tecnico “neofita”sta  sbalordendo tutti e con molta  fretta sta letteralmente “bruciando” le tappe. 18 punti in sette incontri,due vittorie su  tre trasferte. Quarto posto con 42 punti, un distacco di tre punti dal sesto posto , ma si guarda avanti anche per far meglio.
Già Ivan Franceschini, c’è il suo “timbro”. Professionalità, mentalità vincente, ha saputo catechizzare l’ambiente, partendo, è giusto rilevarlo, anche da tante cose buone fatte dal suo predecessore  che è stato il buon Pasquale Casciano ( 24 punti in 18 incontri). Ha dato fiducia all’ intero  ambiente , ha motivato gli atleti.
Si è subito calato nella realtà del torneo di Eccellenza. Crede nei giovani, è umile quanto basta, c’è sintonia e feeling  con i giocatori e società. Gallico- Catona candidato alla serie D ? I tifosi del neo nato comprensorio sognano, ma ancora il bello deve venire.
Lo “scossone” voluto dalla società sta dando, dunque, i suoi copiosi e non inaspettati risultati e con un  calendario per certi versi favorevole  il sogno può diventare realtà. Tre gare in casa ( Nausicaa,  Taurianovese, Paolana) due in trasferta con il già virtuale promosso Roccella e il pericolante Corigliano.
A Guardavalle nella “tana” della vice capolista il quarto “colpo gobbo” della stagione. Una prova di maturità superata a pieni voti. Senza Leo  Gatto e Monorchio si è riusciti a rimontare  con una splendida “doppietta” di un esemplare Daniele Zappia, l’uomo in più di Ivan Franceschini. Sesto sigillo personale per l’attacante. Daniele Zappia può essere fondamentale in questo scoppiettante finale di stagione insieme a Calarco, Cormaci e lo stesso Leo Gatto. Difesa fra le più forti del girone, centrocampo di qualità, gioco armonico e una splendida condizione atletica che può essere decisiva in questo tour de force finale.
Un 10 alla società che pur non “guazzando” nell’opulenza sta dimostrando con i fatti di saperci fare.
E’ stata abile a capire quando si doveva cambiare per un obiettivo che non è solo un’ambizione ma una concretezza. Ivan Franceschini è stato l’uomo giusto a posto giusto ! La “svolta” è appena iniziata, il sogno continua ! E domenica si prevede il pienone contro la Nausicaa per la “sesta” consecutiva vittoria. Roba da  non crederci ! E” “franceschinimania”  nelle due realtà di Gallico e Catona. Unica nota stonata a Guardavalle. Disputa esemplare in campo, ma fine partita da dimenticare. “ Una vera  e propria vergogna, rimarca il presidente Nello Violante ( anche lui coinvolto per sedare gli animi di alcuni  esagitati pseudo- tifosi del Guardavalle), siamo stati malmenati, minacciati, forse la stessa società, continua Violante, del Guardavalle  è stata poco attenta, non ci ha garantito, ma tant’ è , con noi c’erano bambini,  donne, non è stata una bella pagina di sport che deve , conclude Violante, far riflettere tutti.

Giuseppe Calabrò