Home / sport strill it archivio / Altro Calcio / In 15.000 per i cento anni del Cosenza, i rossoblù non tradiscono e battono l’Aversa Normanna (2-1)

In 15.000 per i cento anni del Cosenza, i rossoblù non tradiscono e battono l’Aversa Normanna (2-1)

cosenzatifosi2
Erano in quindicimila al San Vito e non potevano essere delusi. Nel giorno in cui il Cosenza festeggiava i cento anni della sua gloriosa storia la truppa di

Cappellacci avrebbe potuto sentire la pressione e invece non ha tradito le attese degli sportivi rossoblù che hanno regalato un incredibile spettacolo, che nulla a che vedere con l’ex Serie C2.
All’11’ i lupi, scesi in campo con la stessa formazione che ha espugnato Melfi, sono già avanti e la realizzazione porta la firma di Criaco, che sfrutta un traversone di Alessandro per colpire al volo e far esplodere di gioia i suoi tifosi.
Al 25′ il momentaneo pareggio dell’Aversa Normanna con Orlando, unica vera punta schierata, che in acrobazia supera l’opposizione di Frattali.
Dopo neanche sette minuti il Cosenza è di nuovo avanti con Mannini, che si trova un pallone tra i piedi in area di rigore dopo una percussione di D’Alessandro e regala il nuovo vantaggio ai rossoblù.
E’ il gol che vale la vittoria, per i cosentini è festa doppia.
Dal 23 febbraio 1914 al 23 febbraio 2014, un giorno storico festeggiato come meglio non si sarebbe potuto con una città imbandita di rossblù e un entusiasmo ai massimi livelli.