Home / sport strill it archivio / Altro Calcio / Basket, Adecco Silver: Viola straripante, Chieti ko (85-62)

Basket, Adecco Silver: Viola straripante, Chieti ko (85-62)

basketpallone
di Gianni Tripodi – Una vittoria che fa morale, ma soprattutto classifica. I nero arancio abbattono al Pala Maiata di Vibo Valentia la Proger Chieti (85-62)

al termine di un match mai in discussione giocato con grande intensità su entrambi i lati del parquet. Un successo che consente quindi di abbandonare la penultima posizione in classifica e agganciare Recanati a quota 14 punti al terz’ultimo posto. Coach Ponticiello apporta delle sostanziali modifiche nel quintetto iniziale che alla fine si rileveranno azzeccate, in panchina Sorrentino (problemi alla schiena) e il giovane Spera, sul parquet i “nuovi” Monaldi e Papa Dia. Il campione d’Europa under 20 gioca una partita quasi perfetta, 18 punti per lui alla fine, 16 nei primi due quarti con il 55% dal campo (10/18) e 3 palle recuperate, prestazione “silenziosa” da parte dell’argentino Fabi con 21 punti e il 65% dal campo (11/17) diventato ormai un vero e proprio punto di riferimento per i compagni. Già dai primi minuti di gioco si intuisce che gara sarà, Fabi ed Hamilton scaldano la mano, arrivano anche i primi punti degli “esordienti” Monaldi e Papa Dia e sono punti pesanti, Chieti subito in difficoltà nonostante la reazione sul finire di quarto con l’ex Soloperto, fischiatissimo dal pubblico del Pala Maiata, 26-18. Nel secondo quarto con i canestri di Hamilton e Papa Dia arriva il primo vantaggio in doppia cifra, Chieti soffre l’atletismo dei lunghi nero arancio, le due triple consecutive di Monaldi esaltano la Viola creando il primo vero allungo (+15) e si va all’intervallo. La Viola capitalizza 21 punti sulle 14 palle perse degli ospiti, mentre una buona circolazione di palla senza forzature consente di iscrivere a referto solo 5 palle perse in venti minuti di gioco. Dal rientro dagli spogliatoi i nero arancio decidono di chiudere definitivamente il match, parziale iniziale di 12-0 e si arriva sul +27 con Chieti ormai allo sbando ed incapace di tentare una improbabile rimonta. Negli ultimi dieci minuti di gioco la Viola gestisce il vantaggio, ma con qualche sbavatura, l’americano ospite Shaw ne approfitta per incrementare il suo tabellino personale e arrivati sul -21 con ancora 7’13” da giocare sul cronometro coach Ponticiello non ci sta e richiama i suoi all’ordine. Messaggio ricevuto, Fabi ed Ammannato ridanno lo slancio decisivo e mandano i titoli di coda, finisce 85-62. Prossimo turno domenica 2 febbraio in trasferta a Casalpusterlengo dove la Viola dovrà cercare di centrare la prima vittoria esterna stagionale.
Adecco Silver – 18° giornata
Viola Reggio Calabria – Proger Chieti 85-62
Parziali: 26-18, 48-33, 70-43, 85-62
Arbitri: Beneduce Nicola di Caserta (CE), Loscalzo Alessandro di Potenza (PZ) e Stoppa Vito Modesto di Polignano a Mare (BA)
Viola Reggio Calabria: Azzaro, Caprari 6, Fabi 21, Sabbatino 4, Sorrentino ne, Monaldi 18, Papa Dia 10, Spera, Ammannato 13, Hamilton 13
Coach: Francesco Ponticiello
Proger Chieti: Bini ne, Gialloreto 3, Mavelli ne, Raschi 12, Di Emidio 5, Passera, Diomede, Cardillo, Soloperto 16, Shaw 26
Coach: Nino Marzoli
Assistente: Giuseppe Di Paolo
Novità in quintetto per Ponticiello che schiera sul parquet Monaldi e Papa Dia assieme a Fabi, Ammannato ed Hamilton. La gara entra subito nel vivo, mani calde per entrambe le squadre, Fabi ed Hamilton da una parte e Soloperto e Raschi dall’altra, 6-5. La Viola corre e doppia Chieti con i canestri di Monaldi ed Ammannato, ospiti a rifarsi sotto con l’americano Shaw, -3 a 4’32” dal termine. Sono i lunghi Papa Dia ed Ammannato a ridare slancio alla Viola, la tripla del giovane Monaldi sigilla il max vantaggio, 22-13, +9. Ammannato dalla lunetta (2/2), ma arriva la reazione ospite sul finire di quarto con Shaw e Gialloreto, 26-18. Secondo quarto: Hamilton e Papa Dia regalano il vantaggio in doppia cifra, +12, Soloperto centra il gioco da tre punti, ma i nero arancio continuano a macinare punti con Sabbatino in contropiede, è il solo Soloperto a tenere i suoi nel match, 32-23.  Due triple consecutive centrali di Monaldi esaltano la Viola e il Pala Maiata, +15 a 4’45” dal termine con Chieti in netta difficoltà con coach Marzoli che chiama timeout. Il team di Ponticiello non lascia spazio alle giocate ospiti, cinque punti consecutivi di Fabi per il 43-28, Chieti riduce il gap dalla lunetta con Raschi (2/2) e Soloperto (4/3), Papa Dia da sotto e Monaldi con un tiro da metà campo allo scadere chiudono il primo periodo sul 48-33. Terzo quarto: Uragano Viola, con i canestri di Hamilton ed Ammannato è +19, Chieti in tilt, quattro punti consecutivi di Fabi con i nero arancio ormai in scioltezza per il +25, timeout Marzoli. Il team di Ponticiello gestisce il match, Monaldi dalla lunetta incrementa il vantaggio (+27), rompe il digiuno ospite l’ex Soloperto (2/2) per un tecnico fischiato alla panchina nero arancio, Chieti con orgoglio riduce l’ampio gap con Shaw e Raschi, Hamilton ridà 24 punti di vantaggio alla Viola, è la prima bomba di Caprari allo scadere a far esplodere il Pala Maiata, 70-43. Quarto quarto: Parziale di 4-0 firmato Chieti in avvio con Soloperto e Raschi, seconda tripla del match per Caprari, ma gli ospiti continuano a martellare il canestro con Shaw e Raschi, sul -21 timeout Ponticiello che non vuol vedere cali di concentrazione. Dal rientro sul parquet Ammannato e Fabi ridanno slancio alla Viola, finisce 85-62, i nero arancio abbattono Chieti e risalgono la classifica.