Home / sport strill it archivio / Altro Calcio / Crotone, Mazzotta: ”A Latina per imporre il nostro gioco e prendere il massimo”

Crotone, Mazzotta: ”A Latina per imporre il nostro gioco e prendere il massimo”

Antonio Mazzotta, difensore del Crotone, è tornato sulla partita di Empoli, commentando a freddo l’indecisione di Gomis che ha permesso ai toscani di

segnare: “Ho apprezzato che il pubblico abbia comunque applaudito Gomis, nonostante l’indecisione. Questo è stato importante, e lui in altre due o tre occasioni, dopo, ci ha anche salvato”.

Un’occasione speciale da festeggiare, contro l’Empoli, ma il gol non è arrivato, anche perché il suo mestiere non è propriamente quello di far centro: “Mi sarebbe piaciuto segnare perché era il compleanno di mio figlio. L’importante è regalare qualche assist agli attaccanti, gente come Ishak, Pettinari o Mastriani ci può dare una grossissima mano. Io in Serie B non ho mai segnato e mi farebbe piacere, ma ad ora posso concentrarmi sulle prestazioni mie e dei compagni”.

Nel computo dei gol subiti, sulla difesa pesano le prime partite, ma a detta di Mazzotta i meccanismi difensivi sono ben oliati e gli ingranaggi girano: “Io lavoro tutti i giorni con i miei compagni, posso garantire che facciamo del nostro meglio. Pesano le prime partite, perché abbiamo preso undici gol, ma posso dire siamo un’ottima squadra anche quando si tratta di difendere”.

Ora sotto con il Latina: “Sarà una partita difficile, hanno gente che ha fatto la Serie A come Morrone o Ghezzal”, ammette Mazzotta. “Andremo lì a imporre il nostro gioco per portare a casa il massimo. Pensiamo più a noi stessi, che agli avversari e nello specifico il Latina”.