Home / sport strill it archivio / Altro Calcio / Verso Aprilia-Cosenza, l’unico dubbio è Giordano. Da De Angelis segnali positivi

Verso Aprilia-Cosenza, l’unico dubbio è Giordano. Da De Angelis segnali positivi

Il Cosenza è ormai pronto ad affrontare la trasferta di Aprilia. La squadra allenata da Cappellacci dovrà far fronte al nuovo vigore psicologico laziale dettato dal cambio in panchina, che ha sancito

la fine del mandato di Ferrazzoli a vantaggio di Paolucci, che in Calabria ha chiuso la carriera da calciatore (la maglia era quella del Crotone, nel lontano 1998).
Pochi dubbi per Cappellacci: la squadra è in salute, e a parte Castagnetti, tutti sembrano recuperati o, alla lontana, recuperabili.
Sì, perché Pepe ormai è entrato a pieno nei rodati meccanismi di lavoro settimanale, e in questi giorni di avvicinamento si è allenato nel pieno delle energie.
Nell’amichevole in famiglia giocata ieri, un tempo è stato concesso anche a De Angelis, che non scenderà in campo tra i titolari, ma contro l’Aprilia potrebbe figurare in panchina. Magari, se le cose dovessero girare per il meglio, Cappellacci potrebbe garantirgli quella decina di minuti da subentrato, per riprendere confidenza col campo.
L’unico dubbio, quindi, riguarda Giordano. Il centrocampista, in settimana, ha riportato un trauma contusivo a seguito di uno scontro di gioco, e ieri non si è visto. Le sue condizioni verranno valutate fino a poche ore dall’inizio del match, e la speranza di Cappellacci è ovviamente quella di recuperare il mediano, capace di garantire fosforo ad una linea potenzialmente completabile poi da Meduri e Criaco.