Home / sport strill it archivio / Altro Calcio / Calcio, L.Pro/2: contro il Teramo la Vigor Lamezia prova a riscattare il ko di Aversa

Calcio, L.Pro/2: contro il Teramo la Vigor Lamezia prova a riscattare il ko di Aversa

vigorlamezia_tifosi
C’è una mappa da seguire per arrivare alla grande meta: quella della Vigor, questa settimana, indica la x delle insidie sul profilo di un Teramo lanciato di

testa verso l’alto. La squadra abruzzese, con la vittoria ottenuta settimana scorsa ai danni dell’Aprilia, ha scavalcato il Cosenza in classifica, prendendosi il primo posto solitario a quota 26, incrementando il vantaggio sulle inseguitrici per quanto riguarda il numero di gol fatti (22 contro i 18 di Tuttocuoio e Sorrento). Insomma, per Novelli e i suoi, reduci dalla sconfitta di Aversa, non sarà facile. Ma l’impegno non facile non implica l’ impossibilità di portare a casa qualcosa, specie se in campo si fondono al buon gioco attributi e costanza tipici delle squadre operaie. Contro i campani, settimana scorsa, non ha brillato particolarmente la stella di Rosti, che anzi si è reso protagonista di una indecisione che ha pesato sul risultato finale. Novelli non dovrebbe giubilarlo. Scomodare Bibba potrebbe essere controproducente per un ragazzo che, comunque, in questo campionato, specie in avvio, ha dimostrato di poter crescere, e naturalmente questo processo può essere, seguendo un vecchio adagio, accompagnato da sbagli atti anche a migliorare le proprie performance in chiave futura. Davanti a lui confermata la linea dei quattro difensori vista nella ultime uscite, con Rapisarda e Malerba ad agire larghi e alti, tenendo a debita distanza le ali di un Teramo che, solitamente, gioca con tre interpreti dietro un’unica punta. Centralmente Marchetti e Gattari avranno il compito di chiudere il centravanti abruzzes che, in questo avvio, è stato quasi sempre Bernardo (4 gol fin qui). Particolare traffico è previsto in mezzo al campo. Le non perfette condizioni del D’ Ippolito di Lamezia, zuppo d’acqua per le violente piogge degli ultimi giorni, incrementeranno sensibilmente il lavoro in una risaia fatta di muscoli e sacrificio. La Vigor Lamezia si trova con un uomo di ruolo in più, ma non è da escludere un ritorno in difensiva da parte del trequartista del Teramo, che in fase di non possesso andrebbe a chiudere il buco. A Scarsella, Romano e Rondinelli il compito di imbrigliare a dovere cervello e fosforo della squadra avversaria, in emergenza per quanto riguarda la linea mediana. Le squalifiche di Cenciarelli e Pacino hanno lasciato sguarnito il disco di centrocampo: previsto, anzi quasi scontato, il debutto di Arcuri, a suturare la ferita degli squalificati in compagnia di Lulli. Ballottaggio in trequarti tra D’Amico e Voltasio. Il primo è di rientro dalla squalifica e scalpita, ma il diciassettenne jolly, nelle ultime due partite, è stato tra i migliori. Alla fine l’impressione è che si sceglierà la via dell’esperienza, preferendo un giocatore già fatto come D’Amico. In attacco confermatissimi Zampaglione e Del Sante, anche in considerazione delle assenze di Carbonaro e Padulano, che si sommano ai lungodegenti Mangiapane e Rossini.