Home / sport strill it archivio / Altro Calcio / Eccellenza Gallico Catona in serie utile da cinque turni a soli due punti dalla vetta

Eccellenza Gallico Catona in serie utile da cinque turni a soli due punti dalla vetta

Gallico- Catona  2   – San Lucido 0                                                     7 Giornata Eccellenza

Marcatori :  al 64 Zappia al 71 Cormaci (rig.)
Gallico- Catona: Barillà O. 6, Calarco 8, La Cava 8, Marra 8, Marcianò Giov. 8, Aguglia 8, Giunta 8, Aquilino 7
(al 61 Gatto 8), Savino 7 (al 46 Zappa 8), Cormaci 8 (all ‘ 85 Libri), Penna 7 . All. Casciano  
San Lucido : Catanzariti 7, De Luca F. 6 (al 66 Sotero), Melfi 6, Colombo 6, Grandinetti 6, Filippo 7, De Luca
R. 7, De LucaG. 6, Raimondo 6, Burgo 5 ( al 76 De Pantis s.v.), Pellegrino 6 (al 54 Calvano s.v.) . All. Baronio          
Arbitro- Palmieri di Crotone 6 ( assistenti Benedetto e Basile di Crotone)
Note- Espulso al 71 per doppia ammonizione Raimondo
Gallico-
Quarto posto solitario a soli “due passi” dalla cima  e domenica prossima il big match esterno contro la
capolista  Isola Capo Rizzuto. Non è un sogno, ma realtà  e concretezza di un meo nato comprensorio
Gallico – Catona che ha smentito con i fatti gli scettici e le “cose in due” si possono fare bene e meglio.
Fa il “ pompiere” di direttore sportivo Peppe Misiti : questo è un anno di transizione, stiamo valorizzando i
giovani e il “ borsino” dei tifosi è sempre in crescita.
Già la concretezza , il pragmatismo di un complesso che nelle ultime cinque gare ha conquistato undici
punti e che al “ Lo Presti”  su quattro incontri ha fatto tre vittorie e un pareggio.
12 reti realizzate ( attacco più prolifico del torneo) e subite solo sei reti.
Ma Gallico – Catona è Gatto -dipendente ?  In parte si , ma il “ mosaico” che ha intorno a sé è di valore con
giocatori come Zappia, Aguglia , Calarco, Savino  e lo stesso Aquilino che hanno giocato in categorie
superiori. Ambiente fra l’altro che è riuscito a estrarre il meglio di questi ragazzi sul piano delle motivazioni
e dell’ applicazione. E questo è un merito che si deve riconoscere allo staff tecnico e alla società.
Ma dove vuole arrivare questo Gallico- Catona ? Migliorare il settimo posto della passata stagione, si strizza
l’occhio ai play – off, ma calma e gesso dice il co- presidente Nello Violante : si mette fieno in cascina per
raggiungere al più presto la salvezza. Che bugia !
Non è stato facile contro il San Lucido dopo un primo tempo giocato sotto ritmo, tre –quattro occasioni
sotto  porta ma Catanzariti poco impegnato.
Andrea Penna non spinge molto sulla sinistra, mentre Peppe Aquilino nonostante i piedi buoni non riesce
a dare dinamicità alla manovra e si gioca poco sulle fasce.
Pasquale Casciano ancora una volta capisce che è arrivato il momento di rischiare. Non c’è modulo che
tenga, è la qualità che ti fa fare la differenza . Nella ripresa la sinfonia con i tre tenori  Leo Gatto, Marco
Cormaci e Daniele Zappia. E’ tutta un’altra musica.
Entra Daniele Zappia ( ottimo avvio di stagione, quattro reti) per Nello Savino.  Esce Peppe Aquilino ed
entra  “ sua maestà” Leo Gatto, tre quartista con trascorsi importanti in categorie superiori.
Anche a “ mezzo servizio” illumina, fa lanci millimetrici, sulle “palle inattive” è maligno e beffardo.
Due sue “giocate” sono propizie per il Gallico- Catona. Gioca fra le due linee come pochi, è intelligente
tatticamente.  Al 64 un suo lancio innesca sul filo del fuori gioco Daniele Zappia che si invola tutto solo
davanti ad un esitante Catanzariti che viene così trafitto in uscita.
Si rompono gli indugi. I locali raddoppiano sette minuti più tardi. E’ sempre lui, solo lui. Punizione dai 15
metri battuta da Leo Gatto, in barriera dentro l’aera Raimondo colpisce con il braccio nettamente. Rigore
ed espulsione. Trasforma impeccabilmente Marco Cormaci. Risultato in “frigo” per i ragazzi del bravo
Casciano che ha coraggio nelle scelte e si sta meritando i giusti tributi. I “ fuori quota” Orazio Barillà, La
Cava e il “metronomo” Ciccio Marra sono una realtà. Troveranno spazio anche Giunta , Monorchio, Daniele 
Barillà e lo stesso Libri. Probabilmente qualche “over” a dicembre andrà via.
San Lucido che mercoledì recupera la gara interna contro la Rossanese. Quest’oggi ha giocato troppo
arroccatO in difesa ( qualche assenza ha pesato), si recrimina ma non troppo su un fallo da ultimo uomo di
Aguglia, il Gallico – Catona ha due trasferte consecutive ( Isola Capo Rizzuto e Sersale). Si vuole continuare
la serie utile.

Giuseppe Calabrò