Home / sport strill it archivio / Altro Calcio / Eccelenza, Gallico- Catona non fa sconti in casa

Eccelenza, Gallico- Catona non fa sconti in casa

Gallico- Catona  2     –   Acri  1                                                         II Giornata Eccellenza

Marcatori :  al 2 Cormaci, al 48 Camelia, al 71 Penna
Gallico- Catona:  Barillà O. 7, Musarella 7,5, La Cava 7, Marra 6,5, Marcianò Gius. 7,5, Calarco 7,5, Libri 7
(all’82 Fornello), Gatto 7,5 (all’84 Aquilino), Savino 6 (al 60 Zappia 6), Cormaci 7,5, Penna 7,5 .All. Casciano  
Acri: De Lucia 7, Carbonaro 6, Luzzi 5,5, Sgarlato 6 ( all’ 85 Schiavello), Levato 6, Parisi 6, Camelia 6,5 ( All’ 85
Funari), Cavatorti s.v.(al 24 Romano 6), Gallo 6,5, Marano 6, Carrieri . All. Perrelli       
Arbitro- Sportelli di Lamezia Terme 5,5 ( Tino di Vibo e Benedetto di Crotone)
Note- Espulso al 75 Luzzi per doppia ammonizione  
Gallico-
Il  “ritorno del guerriero” Andrea Penna ( debutto stagionale)  è decisivo per il sorpasso anche in graduatoria del neo nato comprensorio Gallico- Catona su un rimaneggiato, ma non remissivo  Acri che ha così dovuto soccombere in una disputa che è stata ricca di emozioni e ben giocata da ambo i fronti.Gallico -Catona terzo in graduatoria.
Non fa sconti fra le “ pareti domestiche” la formazione del tecnico Pasquale Casciano che si rifà così dell’immeritata  sconfitta patita sette giorni fa a Sambiase. 4-3-3 il modulo tattico, Demetrio Libri è preferito inizialmente a Daniele Zappia, riconferma come laterale destro di un ottimo Musarella che oltre adifendere si propone anche in fase offensiva dove è pericoloso con le sue “ bordate”.
La “ bandiera” e capitano Peppe Marcianò insieme a Peppe Calarco   “ arpionano” il temutissimo Paolo Gallo, il giocatore insieme a Marano di maggiore spessore tecnico degli ospiti quest’oggi, è doveroso Segnalarlo, privi di ben quattro pedine fondamentali fra cui il “ bomber” Provenzano.
Assenze che sicuramente hanno pesato nello scacchiere di Perrelli che ha sofferto per tutto il primo tempo la consueta rapidità e sveltezza della manovra offensiva di un Gallico- Catona che è subito partito di gran carriera sfruttando , come solito, la fantasia e l’estro di Leo Gatto che ha messo su un piatto d’argento una palla al tre quartista Marco Cormaci che non ha fallito l’obiettivo di centrate la porta ospite.
La lancetta dell’ orologio segnava il 1 “ e venticinque secondi. Un “ binomio” Gatto- Cormaci che si trova a meraviglia.
Andrea Penna è “cursore” basso, avanza, gioca fra le linee, Demetrio Libri è nella corsia di sinistra , superacon facilità l’uomo che sta davanti.
Nella prima mezz’ora il Gallico- Catona ha ben quattro buone occasioni con lo stesso Andrea Penna dalla media distanza, con il “ fuori quota” Andrea La Cava ( in netto miglioramento) ,che anche da esterno  si sta facendo apprezzare con dimestichezza , con un acrobatico colpo di testa.
Con un delizioso tocco di Leo Gatto con De Luca che non si fa sorprendere.
Al 24 l’ Acri sostituisce l’infortunato Cavatorti con Romano. 
Poco cattivo e cinico sotto porta alla fine del primo tempo l’ Acri mette i brividi ai locali con un palo su punizione di Marano.     
Ad inizio di ripresa Paolo Gallo fa vedere tutto il suo potenziale tecnico ed atletico. Palla al piede scorazza In verticale per tutto il fronte offensivo  e per la prima volta il pacchetto arretrato va in tilt. L’assist di Gallo è al “ bacio” per l’accorrente Camelia che da dentro l’area di rigore batte di giustezza l’incolpevole Barillà.
Le due compagini si affrontano senza timori, si gioca sull’uno e l’altro fronte. Andrea La Cava in sforbiciata
fa compiere un’autentica prodezza a  De Luca al 52.
Due minuti più tardi splendida parata di Orazio Barillà su tiro ravvicinato di Camelia, più sicuro negli
interventi in presa alta e decisivo come in questa occasione. Sul portiere “ fuori quota” ci si può contare.
Al 70 la rete decisiva di Andrea Penna su assist del solito Leo Gatto che dal fondo pennella al centro  dove
lo stesso Penna trafigge De Luca con un radente tiro.
Valzer di sostituzioni.  Savino “ mugugna” nel cambio, ma il “ caso” è già rientrato. Cinque minuti di extra
time, secondo successo stagionale del Gallico – Catona che sta  ri – conquistando  anche i propri tifosi e
valorizzando i suoi giovani. Un successo che da sicurezza e tranquillità anche nel lavoro svolto dal tecnico
Pasquale Casciano.

Giuseppe Calabrò