Home / sport strill it archivio / Altro Calcio / Calcio, L.Pro/2: Vigor Lamezia salva, Hinterreggio ai playout con il vantaggio della migliore posizione

Notice: Trying to get property of non-object in /var/www/vhosts/sport.strill.it/httpdocs/wp-content/themes/sahifa/framework/parts/post-head.php on line 73

Calcio, L.Pro/2: Vigor Lamezia salva, Hinterreggio ai playout con il vantaggio della migliore posizione

legapro_pallone
Serie D  o playout? Dall’ultima giornata di campionato per l’Hinterreggio e dopo l’harakiri delle ultime settimane viene fuori un compromesso: ossia

ossia giocare i primi spareggi con i vantaggi della migliore posizione, dopo aver vissuto l’incubo della retrocessione diretta, fortunatamente scampato.
La squadra di Venuto, come ampiamente preventivabile, si sbarazza senza troppe difficoltà del Fondi con un 4-2. Dopo due minuti i reggini passano con Cruz (assist di Carbonaro) e raddoppiano ancora con il brasiliano intorno alla mezz’ora, grazie ad un’altra assistenza dell’altro ex catanzarese.
Proprio il compagno di reparto sveste i panni dell’assist-man per vestire quelli del goleador trasformando il rigore che chiude la pratica al 35′.  Al 41′ la rete laziale  con Guidone, ma Khoris nella ripresa (69′) rimanda gli avversari a distanza di sicurezza con un’altra trasformazione dagli undici metri.
Vale solo per le statistiche il secondo gol dei padroni di casa con Bernascone, al 75′.
La contemporanea sconfitta del Foligno a Poggibonsi  permette all’Hinterreggio di agganciare la Vigor Lamezia al quintultimo posto, ma in virtù di una peggiore classifica avulsa sono i bianccverdi ad ottenere la salvezza.
Al D’Ippoliti finisce 0-0 e la formazione di Costantino può brindare al raggiungimento del traguardo, che a un certo punto della stagione si era allontanato in maniera decisa e grazie al carrattere della squadra è stato ottenuto, capitalizzando al massimo i movimenti in entrata del mercato di gennaio.
Tanti rimpianti, invece, per un’Hinterreggio che ha sperperato un vantaggio che lo aveva portato a metà classifica.
Adesso c’è un  Gavorrano da superare, dopo di che per mantenere la categoria  si dovrà avere la meglio anche sulla vincente del playout dell’altro girone che vedrà opposti Rimini e Valle d’Aosta.
Il 26 maggio l’andata in Toscana, il 2 giugno il ritorno al Granillo.  9 e 16 giugno le date dell’eventuale finale.