Home / sport strill it archivio / Altro Calcio / Calcio, a Messina la Reggina calcio under 12 si aggiudica la Danone Cup Interregionale e si qualifica per la fase finale nazionale a Cremona

Calcio, a Messina la Reggina calcio under 12 si aggiudica la Danone Cup Interregionale e si qualifica per la fase finale nazionale a Cremona

E’ stata la Reggina ad aggiudicarsi, in una finale tutta d’oltre Stretto con la Palmese, la finale interregionale tenutasi domenica scorsa, in una splendida giornata di sole, nel glorioso impianto di dello Stadio Celeste di Messina. . Pubblico delle grandi occasioni per le “Final Ten 2013” interregionale Sicilia – Calabria della Danone Nations Cup 2013. A partire da questa edizione, la manifestazione ha vissuto una profonda trasformazione: da un  torneo organizzato in collaborazione con il Centro Sportivo Italiano, Danone è infatti diventato partner di tutti i Campionati Giovanili Under 12 di calcio del Centro Sportivo Italiano, iniziati lo scorso autunno. In particolare, in questa prima edizione, Danone ha sostenuto i campionati Under 12 organizzati da 25 comitati territoriali del CSI distribuiti sul territorio nazionale. Un particolare sforzo è stato fatto per poter consentire la partecipazione alla DNC anche ai bambini delle aree coinvolte nel terremoto dell’Emilia di un anno fa.. E’ cominciata così, in una splendida giornata di sole, l’avventura delle 18 squadre, per oltre 200 ragazzi Under 12, che nella città dello Stretto hanno dato vita alla finale Sud della “Danone Nation Cup 2013” Il prestigioso torneo internazionale di Calcio a 9 è stato organizzato e sostenuto in tutta la penisola dalla Danone, in collaborazione con il Centro Sportivo Italiano. Oltre 30 tra arbitri ed equipe del CSI messinese per rendere perfetta la kermesse sportiva e  far sì che questo evento di sport e di vita restasse nei cuori di tutte le squadre provenienti dalla Sicilia e dalla Calabria. In campo le migliori 18 squadre hanno gareggiato per “guadagnarsi” l’accesso alla finale nazionale in programma a Cremona il 19 maggio. Sei i gironi che hanno dato vita ad un carosello di oltre 25 incontri e assegnando, dopo una finale tiratissima, il titolo di campione interregionale e il podio più alto. Dopo sette ore non stop, nella finale, tutta calabrese, è stata la US Reggina a battere i conterranei della Palmese con un netto 3 – 0, staccando il biglietto per la “Final Ten” nazionale e – magari – sognando un posto per la finale internazionale di Londra allo stadio di Wenbley con squadre di altri 39 paesi. Siciliana la finalina per il terzo e quarto posto tra l’Atletico Agrigento e la locale Sporting Club Messina. Ed ecco tutte le squadre dei piccoli Under 12 in campo: Città Di Messina, Usa Sport Caltagirone, Ss Melito 1990, San Giovanni Bosco, Sporting Peloro Messina, S.C.Mirabella, Garden Sport Messina, Studentesca Armerina, Ss Reggina Calcio, Real Calcio Palagonia, Polisportiva Gallina, Sporting Club Messina, Us Palmese, Santa Maria Di Nuovaluce Catania, Atletico Agrigento, Gs Calcistica Spinella, Usd Agrigento, Folgore . “Siamo da sempre convinti” – afferma il Presidente del Centro Sportivo Italiano, Massimo Achini “Che lo sport possa essere un veicolo di formazione fondamentale nella vita di ogni ragazzo. Il CSI ha una grande partita da vincere, quella dell’educazione dei ragazzi e dei giovani e la Danone Nations Cup non è solo un torneo, né una semplice manifestazione, ma una straordinaria esperienza di educazione alla vita; ed è per tale motivo che il CSI è orgoglioso di farne parte. E allora forza ragazzi Londra è vicina!”. “Siamo molto orgogliosi di questa importante crescita della nostra manifestazione. Il percorso Danone Nations Cup 2013 in Italia ha coinvolto, a partire dallo scorso autunno, più di 700 squadre per oltre 15.000 giovani calciatori ragazzi tra gli 11 e i 12 anni, che si sono affrontati e si affronteranno per dare vita a uno tra i più importanti e coinvolgenti eventi ludico-sportivi giovanili del panorama nazionale ed internazionale. Le fasi interregionali della DNC, denominate Final Ten, vedranno affrontarsi, suddivise in 10 macroaree regionali da nord a sud della penisola, le compagini che si sono distinte nelle precedenti fasi territoriali. In palio, Poche regole per una manifestazione giocata all’insegna del fair play e dei veri valori sportivi: l’integrazione e la fratellanza tra culture diverse, il rispetto dell’avversario e delle regole fuori e dentro il campo, la socializzazione e lo spirito di gruppo.