Home / sport strill it archivio / Altro Calcio / Eccellenza: per il Catona secondo successo consecutivo

Eccellenza: per il Catona secondo successo consecutivo

Catona  3     – San Lucido 2                 XX GIORNATA ECCELLENZA
Marcatori : al 21e al 43 Amendola Al. ( rig), al 34 Dall’ Arche (rig.), al 36 Giriolo, al 49

Cormaci
Catona : Dall’ Arche 7,5, Pesto 6,5, Cambria 6,5, Fornello P.6,5, Marcianò 8, Fornello A.7,5, Musarella 6 (al
46 Suraci 6,5), Gatto 7,5 (all’ 80 Carrozza s.v..), Giriolo 7,5, Cormaci 7,5, Prestipino 6,5 (al 66 Zappia 6). All.
Antonio Barillà  
San Lucido : Catanzariti 6, De Luca F. 6, De Rose 5, Colombo 6,5, Grandinetti 6, Principe 6, De Luca R.6,5,
Amendola  An. 6, Amendola F. 6 (al 46 Occhiuzzi 5,5), Amendola Al. 7, Burgo 6. All. Carnevale   
Arbitro-Michienzi di Lamezia Terme 6 ( Zangara di Catanzaro e Barillà di Taurianova)
Note- Espulso al 34 De Rose per doppia ammonizione
Villa San Giovanni-
Dall’ Arche e compagni, alla fine, esultano e vanno ad abbracciare i tifosi nella gradinata . Il momento è di
quelli importanti. Il Catona impone personalità e tecnica e si distanzia con merito dalla zona play out della
graduatoria. Si batte e si interrompe la serie utile del generoso San Lucido che così viene ulteriormente
sovrastato sul piano numerico in classifica (+ 6).  La salvezza con i 26 punti in saccoccia dovrebbe essere, a 
a 10 gare dall’epilogo, a soli “ otto passi” ( leggi 34 punti).
Meglio di così per una “ matricola” non è lecito chiedere di più.
En plein interno, due vittorie di fila , è la prima volta quest’anno. Nel 2013 si è imbattuti, cinque gare ,
nove punti. San Lucido che era reduce da tre successi consecutivi.
Partita spettacolare nonostante la posta in palio elevata. Parte, a dire il vero, “ soft” il Catona ne approfitta
l’intraprendente compagine ospite in completa tenuta rosso nero che al 21 passa in vantaggio su palla
inattiva del  bravo e talentuoso Alessandro Amendola che beffa il pur bravo Dall’ Arche dopo una leggera e
decisiva deviazione della barriera del Catona.
In svantaggio la compagine del presidente Nello Violante si rimbocca le maniche, alza i ritmi e l’intensità del
gioco. Due mezze punte veloci e di qualità ( Leo Gatto e Cormaci), l’adattato “ fuori quota”  Giriolo (
un’invenzione del tecnico Totò Barillà) punta “ mascherata” e il kilometrico Marco Prestipino terminale
offensivo atipico ma utilissimo per il metodo di gioco del Catona. Compagine spigliata atleticamente .
Ottimo come interditore Pasquale Fornello. Una piacevole sorpresa i “ fuori quota” Pesto e Cambria.
Al 34 il minuto fondamentale della gara. Leo Gatto l’ispiratore delle trame di gioco del Catona supera un
nugolo di avversari e viene atterrato in area da De Rose . E’ rigore e doppia ammonizione per il difensore
del San Lucido che così viene espulso.
Dal dischetto, guarda caso, il “ maestoso” Rudy Dall’ Arche, uno dei migliori guardiani della categoria, che
batte “ spiazzando” con freddezza e chirurgica precisione Catanzariti con un radente tiro emulando, lo
ricordate,  Rigamonti di qualche lustro fa. Complimenti davvero!
Due minuti più tardi il “ sorpasso” è servito su una combinazione , l’ennesima, fra un inesauribile Marco
Cormaci  e la “ punta mascherata” Giriolo  che batte ancora una volta Catanzariti con un tiro a “ giro” che
Finisce proprio sul sette. Roba da stropicciarsi  gli occhi.
Il San Lucido non ci sta, gioca a viso aperto. In attacco De Luca R. è vivace , al 43 Andrea Amendola di fa
atterrare da Cambria. E’ penalty ben trasformato dal solito Alessandro Amendola.
Il primo tempo finisce 2 a 2. Nella ripresa esce Musarella per far posto a Suraci. Al 49 il Cormaci su
passaggio dell ‘utile Prestipino fa secco da tredici metri Catanzariti.
E’ un Catona che può mettere al sicuro il risultato ma non lo fa. Leo Gatto è sfortunato in almeno due
Occasioni. Esce fra gli applausi Leo Gatto per far posto ad Alfredo Carrozza. Dentro anche Zappia per
Prestipino. E’ generoso il San  Lucido ma dalle parti della “ bandiera” ( che forza!) e capitano Peppe
Marcianò non si passa. Ci si permette il lusso di tenere in panchina Peppe Calarco.
Energica la prestazione anche Sandro Fornello.
Nello Violante è raggiante : siamo ad una svolta decisiva della stagione. Sono commosso per lo spirito di
sacrificio dei nostri ragazzi che ci stanno dando belle soddisfazioni. Il nostro tecnico Totò Barillà per noi
è una “ risorsa”.
Giuseppe Calabrò