Home / sport strill it archivio / Altro Calcio / Eccellenza, il Catona torna a vincere

Eccellenza, il Catona torna a vincere

Catona 2    –  Paolana 1                                                                          
Marcatori : al 45 Fornello A., al 56 Prestipino, al 74 Ferraro
Catona :  Dall’ Arche 6, Pesto 6,5, Cambria 6,5 (al 79 Viel s.v.), Fornello P. 6,5, Marcianò 6,5 (al 56 Calarco 6)

Fornello A. 7, Cullari 7,5, Gatto 7,5 (al 69 De Marco s.v.), Giriolo 6,5, Cormaci 7, Prestipino 7. All. Antonio
Barillà
Paolana: Barilaro 7, Piluso 6,5, Barile 5,5 ( al 56 Cirello s.v.), Bertini 6, Cavatorti 6, Ferraro 6,5, Gentile,
7,Perrelli 6, Provenzano 6, Fabio 5,5 (al 59 Bonamico s.v.), Alassani 5 (al 76 Mazzei s.v.). All. Andreoli   
Arbitro-Giordano di Novara 6 (Olivadoti  di  Lamezia Terme e Luppino di Catanzaro)
Villa San Giovanni- 
Proprio contro la Paolana “ gemellati” e accomunati dal Santo Patrono, San Francesco. Non è un “miracolo”
ma il vivace e positivo Catona torna a vincere al “ Santoro” dopo quasi tre mesi. La perdurante “ pareggite”
si allontana , il Catona riscatta anche la sconfitta patita all’andata. Identico il risultato a parti invertite.
Leo Gatto  “ illumina”. Il difensore – goleador Sandro Fornello e dopo un lungo digiuno torna a segnare
anche il kilometrico Marco Prestipino con un bolide da 18 metri sono gli esecutori materiali del doppio
vantaggio della “ matricola” ben allenata da Totò Barillà. Si soffre nel finale , la Paolana accorcia le distanze
con il difensore Ferraro, ma alla fine i tre punti meritatissimi sono dei locali.
Il Catona, dunque, torna a sorridere in un momento topico della stagione, è il primo cin – cin del 2013 ben
augurante. Non era facile, la caparbietà e l’oculatezza delle scelte della giovane società che fra mille “
peripezie” sta compiendo davvero un “ capolavoro” calcistico.
Nel primo scontro del doppio turno  interno il Catona ha interpretato la gara nella maniera giusta sotto i
“ dettami” del tecnico Totò Barillà che si sta confermando al suo primo cimento in Eccellenza con sagacia e
professionalità.
Senza una vera e propria punta di ruolo quest’oggi sacrifica e adatta il “ fuori quota “ Giriolo che fa
tantissimo movimento , è scattante, apre varchi , ma spreca almeno due nitide palle gol nei primi venti
minuti di gioco.
E’ Leo Gatto il “ faro” del complesso, ispira tutte le azioni, ha piedi buoni, detta l’ultimo passaggio . E’ di
categoria superiore. E’ determinante . Corre ed è inesauribile Marco Cormaci, bellissimo lo scambio corto
con Prestipino in occasione del raddoppio.
Senza lo squalificato Alfredo Carrozza l’interditore è Pasquale Fornello, duttile e abbastanza vigoroso.
Applausi  a scena aperta per il sorprendente esterno “ fuori quota” Giovannino Cullari. Devastante, ha
Imposto corsa e palleggio. Andava in profondità con eleganza, meritava la segnatura sfiorata  per la bravura
del portiere Barilaro e ha colpito la traversa in occasione della prima rete con la ribattuta vincente di
Sandro Fornello.
Primo tempo tutto di marca Catona. Al 2 su un cross di Cambria il pur bravo Giriolo di testa in area
avversaria manda a lato.
Al 16 punizione di Leo Gatto, Pasquale Fornello manda a lato.
Al 27 bellissima azione personale sull’out di destra di Giovanni Cullari che va sino in fondo, si incunea in
area ma è bravissimo Barillaro di piede a sventare la minaccia.
Al 39 lo stesso Giriolo manca un’altra facile occasione. Paolana che soffre l’intensità dei ritmi dei locali,che
Al 43 si vedono annullare una rete apparsa valida per un fuori gioco di Cambria.
Proprio allo scadere arriva il meritato vantaggio con Sandro Fornello. Punizione “ liftata” di Leo Gatto, di
Testa Cullari colpisce la traversa , sulla ribattuta di prepotenza insacca Sandrino Fornello.
Nella ripresa il raddoppio con uno scambio corto in velocità fra Cormaci e Prestipino che realizza il suo
quarto sigillo personale.
Accusa la fatica Leo Gatto che chiede il cambio. Esce l’ acciaccato Peppe Marcianò e rientra Peppe Calarco.
Abbassa la guardia il Catona che si fa infilare su un corner battuto da Gentile da Ferraro. Questa volta  si è i
stati poco attenti. Entra Viel per dar man forte sulla fascia per evitare le incursione di Gentile, il migliore
della Paolana. Ce la fa alla fine il Catona che tarpa le ali alla Paolana.
E domenica sempre al “Santoro” lo scontro salvezza con il San Lucido. Fare l’en plein significherebbe
ipotecare la permanenza.

Giuseppe Calabrò