Home / sport strill it archivio / Altro Calcio / Calcio a 5 femminile: la Sporting Locri sulla strada del miglioramento

Calcio a 5 femminile: la Sporting Locri sulla strada del miglioramento

Le locresi giocano bene e convincono. Il team è sulla strada del miglioramento.

ITA FERGI MATERA: Dibiase A., Monaco M., Fragola S., Pinto M., Turcinovic I., Campanile L., Di Dio C., Quarta M., De Vita P., Sangiovanni T.
Allenatore: Nicoletta Sergiano
SPORTING LOCRI: Ceravolo G., Ierardi F., Babuscia D., Sabatino I., Sabatino A., Agostino A., Corio A., Minciullo V., Cioffi R.
Allenatore: Ferdinando Armeni
RETI: 2′ 41″ pt Pinto (IM) – 12″00 pt De Vita (IM) – 12′ 32″ Pinto (IM) – 1′ 33″ st Corio (SL) – 5′ 37″ st De Vita (IM) – 8′ 00 st Minciullo (SL) – 9′ 49″ Corio (SL) – 10′ 05″ st Pinto (IM).
AMMONIZIONI: Quarta (IM).
SPETTATORI: 130 circa

La quarta giornata di ritorno del campionato FIGC di serie A, era una tappa difficile per lo Sporting Locri, un “tappone” pirenaico per termini ciclistici, eppure le ragazze locresi sono uscite dal campo di Salandra a testa alta mettendo sino alla fine apprensione al pubblico locale.
ITA Matera vince per 5-3, ma lo Sporting Locri tiene benissimo il campo, regge l’impatto forte di inizio partita e pian piano acquista sicurezza e fiducia, colpisce più volte le locali con il duo Corio-Minciullo e tenta anche il colpaccio con le occasioni capitate a Ierardi e Sabatino.
La squadra di mister Sergiano esprime un gran futsal, molto veloce ed intenso, il Locri cerca di tenere l’impeto di Fragola e compagne e lo fa con ordine riuscendo anche a creare molte occasioni offensive, infatti la squadra locale tiene in campo per la maggior parte del tempo tutte le big segno dell’apprensione che il Locri ha messo alle lucane.
Una straordinaria Antonella Corio, prende per mano il gruppo perché gioca da squadra, corre ovunque, aiuta le compagne e riparte sempre in contropiede diventando micidiale nel duetto con la collega Minciullo.
Passa in vantaggio l’ITA, Pinto e De Vita chiudono il primo tempo sul 3-0 per le locali. Nel secondo tempo il Locri si sistema meglio e con coraggio inizia a tenere più palla e prova ad attaccare con maggiore decisione, così Corio accorcia le distanze poi la solita De Vita sigla la quarta rete per le padrone di casa, ma poco dopo Minciullo raddoppia portando il match sul 4-2 e con un fulminante contropiede Corio porta il match sul 4-3.
Mister Sergiano chiama time-out e Pinto tira fuori dal cilindro un tiro in diagonale e raddrizza le cose per l’ITA siglando il 5-3.
Nel finale il Locri prova il portiere in movimento ma il Matera è accorto e non lascia spazi.
Alla fine finisce 5-3 per l’ITA Matera ma lo Sporting Locri ha dimostrato di essere sulla strada giusta.
Il commento di Armeni Ferdinando: «Devo fare i complimenti alla squadra, venire qua a Matera e restare in partita fino alla fine non è da tutti, dico grazie anche al mio staff e alle collaborazioni che stanno portando valore alla maturità delle ragazze.  Ringrazio l’ITA per l’ospitalità e auguro loro un buon proseguo perché sono una bella realtà che diverte vederla giocare. Noi ripartiamo sempre più unite e compatte, le ragazze vogliono dimostrare di essere da serie A e la salvezza dipende solo da noi».