Home / sport strill it archivio / Altro Calcio / Calcio, Eccellenza – Violante: “Fusione con la Villese? Chissà…”

Calcio, Eccellenza – Violante: “Fusione con la Villese? Chissà…”

E’ un Catona che sta lavorando sodo nonostante la sosta natalizia. Mister Totò Barillà è vigile ed attento,

tiene tutti sulla “ graticola”, non vuole cali di tensione. E’ proprio questo periodo di sosta a determinare gli
obiettivi futuri. Già Totò Barillà è proprio una “ risorsa” per il Catona Calcio. Schivo nel carattere, ha la
propria “ filosofia”, il proprio credo tattico. Gli allenatori sono sempre in “ bilico”, ma Totò Barillà va
imperterrito per la sua strada.            
A volte “impopolare” in alcune scelte (non ha una formazione- base), gran lavoratore. Ha sempre creduto in
lui il “ deux macchina” del Catona Calcio Nello Violante.
Violante è un vero e proprio trascinatore, in tre anni insieme a giovani collaboratori ha “ stupito” tutti con
due “ storiche” promozioni. Dai campi “ sterrati” della prima categoria al campi in erba e dall’antico
splendore di Castrovillari e Rende. Una bella differenza.
Con umiltà e passione, con delle scelte mirate si è riusciti a conquistare risultati concreti e mirabolanti.
Al timone sempre Totò Barillà con il supporto determinante della dirigenza.
Segreti?  Nessuno, ma tanta, tantissima passione e diciamolo pure competenza.
Presidente Violante da giocatore ( ha giocato in promozione) a presidente, qual’ è la differenza ?
Sorride sornione. E’ più facile fare il giocatore.
Nella sessione invernale avete “ sfoltito” l’organico, l’arrivo del centrocampista Alfredo Carrozza può essere
Il salto di qualità?
Noi agiamo, sostiene Violante, in base alle caratteristiche del nostro organico che non intendiamo
snaturarlo. Alfredo Carrozza ci da ampie garanzie, ha qualità e quantità. Il ragazzo ha tanti stimoli, vuole
riproporsi. Vede noi puntiamo tantissimo sulle “ motivazioni”, vogliamo ragazzi che hanno tanta voglia
di mettersi in evidenza. L’esempio sono i vari Cormaci , lo stesso Leo Gatto, Peppe Calarco, Abbiamo una
“ mediana” di valore.
Manca un attaccante a doppia cifra? E’ difficile , chi ha nel proprio organico un cannoniere se lo tiene ben
Stretto.
Il futuro?  In noi c’è la voglia di dare continuità ad un progetto, ma ci scontriamo quotidianamente con
difficoltà oggettive , logistiche ed economiche. Chissà…la ”conurbazione” fra Catona e Villese !
Il sogno continua. La salvezza al primo campionato in Eccellenza è una realtà tangibile.
Il 2013 inizia con lo scontro interno contro il Brancaleone, ultimo in graduatoria con sette punti.
Indispensabili i tre punti.

Giuseppe Calabrò