Home / sport strill it archivio / Altro Calcio / Calcio, prima categoria, Villa San Giuseppe battuto in casa

Calcio, prima categoria, Villa San Giuseppe battuto in casa

Villa San Giuseppe  0   –  Benestarnatilese 1                                                                         

I categoria

Marcatore : al 62 Costanzo
Villa San Giuseppe :  Laruffa 6,5, Tramontana 6, De Berardini 6, Condello 6,5 (al 58 Pizzimenti  s.v.), Sinicropi
6, Borelli 6, Scopelliti 6,5, Nocera 6, Orlando 6 (al 53 Puntorieri 6,5), Jofrida 6, Araniti 6 (al 67 Calafiore
s.v.). All. Solendo
Benestarnatilese: Antonazzo 7, Calipari R.6, Pizzata 6,5 (al 51 Sergi P.6), Nirta Giov.6,5, Giampaolo 6,5, Nirta
Gius. 6,5, Mammoliti F. 7, Nastasi 6,5, Mammoliti D. 6,5 (al 73 Giorgi s.v.), Frammartino 6,5, Costanzo 7.All.
Pelle 
Arbitro- Florio di Vibo Valentia 5
Note- Espulso per doppia ammonizione Nastasi
Gallico-
Ultima disputa del 2012  e penultima del girone d’andata. Continua la “ regale” marcia della capolista
imbattuta Benestarnatilese dei fratelli Peppe e Totò Amato. Campioni d’inverno, si sta facendo il “vuoto”
alle spalle. 38 punti, 12 vittorie e solo due pareggi. Numeri da “star” per i ragazzi allenati da Pelle.
E’ il velocissimo Costanzo a decidere il match con una lineare azione di contro piede. Non ha ben diretto
Florio di Vibo.
Il Villa San  Giuseppe “ riveduto e corretto” nella campagna di rafforzamento  avviata dal direttore generale
Luigi Germanò ha giocato con fare leonino, il tecnico Massimo Solendo , dopo il bel pari di Lazzaro, sta
cercando di assemblare al meglio il proprio “scacchiere” , ma non è facile. Ha giocato senza timore
riverenziale alcuno al cospetto della capolista apparsa quadrata, cinica e robusta.
Lamenta la mancata concessione di due presunti penalty, Antonazzo in ben tre occasioni di è superato nei
tiri scagliati da Puntorieri nella ripresa.
Gli ospiti in 10 nel finale di gara. Disputa tutto sommato corretta.
Nel Villa San Giuseppe si è rivisto il fantasista Ciccio Pizzimenti.  Postivo come solito Giandomenico
Condello. Si deve essere più scaltri sotto porta. Marco Iofrida nel prosieguo può e deve fare la differenza.
La Ruffa in porta si fa valere, ma la retroguardia deve evitare pause. Forse serve una maggiore condizione
atletica. 11 punti in graduatoria in 14 incontri sono pochi. E’ un trend che si deve invertire per evitare i play-
out.
Adesso la lunga sosta per le festività. Il presidente Pasquale Gattuso e il vice Totò Marcianò  “ salutano” un
, nonostante l’ultima sconfitta, 2012 positivo con la “ storica” promozione in prima categoria  per una
società che è sorta da poco e che vuole dare tante soddisfazioni ai propri sostenitori.

Giuseppe Calabrò