Home / sport strill it archivio / Altro Calcio / Calcio a 5: Piero Praticò riconfermato per i prossimi quattro anni nella carica di consigliere nazionale

Calcio a 5: Piero Praticò riconfermato per i prossimi quattro anni nella carica di consigliere nazionale

Il reggino Piero Praticò è stato riconfermato per i prossimi quattro anni nella carica di consigliere nazionale della Divisione Calcio a 5 della Figc. Un altro importante riconoscimento,

dunque, per il dirigente sportivo calabrese, che continuerà a essere protagonista del percorso di crescita e promozione di una disciplina che negli ultimi anni ha registrato un grande successo fra professionisti e semplici appassionati.
Per Praticò (fratello dell’attuale presidente del Comitato regionale del Coni Calabria, Mimmo) si tratta del quarto mandato consecutivo. A conferirglielo è stata l’assemblea per il rinnovo degli organi direttivi, che si è svolta alla presenza di 112 società fra le 137 aventi diritto al voto. L’assise ha riconfermato Fabrizio Tonelli alla presidenza.
Grande soddisfazione è stata espressa da Praticò dopo questo nuovo riconoscimento e attestato di stima che gli è pervenuto da parte dei club. Proprio a questi ultimi è rivolto il ringraziamento del manager sportivo, secondo cui la rielezione rappresenta “una conferma della bontà del lavoro svolto in questi anni per il rafforzamento e la diffusione del movimento che gravita intorno al “futsal” in Italia e nel Mezzogiorno in particolare. Con quanti fra dirigenti, medici dello sport, allenatori e atleti – ha aggiunto inoltre il riconfermato consigliere – sono quotidianamente impegnati in questo esaltante cammino, intendo da subito rinnovare l’impegno a rafforzare ulteriormente la già solida collaborazione che ha segnato l’attività svolta fin qui. Imprescindibile in tal senso sarà l’attenzione che dovremo rivolgere prima di tutto al settore giovanile, poiché qualsiasi orizzonte futuro del calcio a 5 e, più in generale, di qualsiasi disciplina sportiva, si costruisce partendo proprio dai più piccoli e quindi da quei valori essenziali che stanno alla base dell’etica sportiva. L’auspicio – ha concluso Praticò – è che la crescita del calcio a 5 coinvolga appieno anche la preziosa componente femminile che peraltro proprio nella mia città, Reggio Calabria, ha dato lo scorso anno superba prova di sé con la conquista dello scudetto ad opera della “Pro Reggina”. E non dimentichiamo il grande sogno  di vedere finalmente un giorno il calcio a 5 annoverato fra le discipline olimpiche. Un traguardo che passa anche attraverso l’impegno e la passione che ognuno di noi saprà spendere su tutto il territorio”.