Home / sport strill it archivio / Altro Calcio / Calcio: domenica in campo contro la pedofilia

Calcio: domenica in campo contro la pedofilia

Un evento storico, per il quale ringraziamo fortemente il presidente Fini che è stato mediatore eccellente ed i vertici di Lega Calcio, Figc e Coni.

 

Cosi il giornalista Mario Campanella e Don Fortunato Di Noto, Presidente di Meter, hanno commentato oggi a Roma, nel corso della riunione convocata dal Presidente della Camera, alla presenza di Maurizio Beretta ( Presidente Lega Calcio ), Antonello Valentini ( direttore generale Figc )  e di Luca Pancalli ( Vice Presidente Coni ) la decisione dello sport italiano di accettare la loro proposta, formulata nello scorso settembre.

Da sabato 24 novembre, con l’anticipo Palermo Catania, a martedi 27, con l’ultimo posticipo, Lazio Udinese, campeggeranno su tutti e dieci gli stadi di serie A gli striscioni con la scritta “ La pedofilia è un crimine- difendiamo i nostri bambini-Sosteniamo Meter Onlus”

Gli speaker  leggeranno un messaggio prima di ogni singola partita.

Durante l’incontro, il Presidente della Camera ha voluto ringraziare “ Campanella e Di Noto e il mondo del calcio e dello sport che hanno dimostrato una grande sensibilità su un tema cosi importante”

Il Presidente della Lega Calcio, Beretta ha posto l’accento sul “ rapporto esistente ormai da tempo tra il calcio e il mondo del sociale, un binomio pedagogico indissolubile “

Antonello Valentini ha espresso, a nome del presidente Giancarlo Abete ( impegnato nel consiglio federale ) “ la massima disponibilità della federazione per qualsiasi iniziativa si vorrà intraprendere in futuro “

Luca Pancalli e il presidente Fini hanno proposto di istituzionalizzare “ il connubi tra tutela dell’infanzia e sport” attraverso una serie di incontri programmatici che coinvolgano tutto il mondo dilettantistico e agonistico.

La città di Cosenza ha raccolto l’invito di Mario Campanella, ed ha diffuso una circolare nella quale invita tutti i cittadini e i commercianti , sabato 24, a spegnere per un minuto ( dalle 19,00 alle 19,01 ) le luci in ricordo dei bambini abusati e sottoposti a violenza sessuale