Home / Sport Strillit / REGGINA / L’Albinoleffe di Giacchetta spegne i sogni del Catanzaro, fallimento anche con talismano Garufo

L’Albinoleffe di Giacchetta spegne i sogni del Catanzaro, fallimento anche con talismano Garufo

C’è una grande sorpresa tra le quattro squadre che si giocheranno la promozione in Serie B.  È la giovane Albinoleffe, una squadra costruita da un ds che in casa Reggina si conosce bene: Simone Giacchetta.

L’ex capitano e dirigente, un ventennio in amaranto, ha costruito una squadra giovane, con un budget risicato. che adesso sogna al cospetto di squadre allestite con grandi investimenti.

In semifinale se la vedrà con l’Alessandria dove gioca Simone Corazza e dove il direttore sportivo è Fabio Artico.  I grigi erano sin dall’inizio una della grandi candidate alla promozione e sperano di centrare finalmente un sogno che rincorrono da tanti anni.

Un po’ come il Catanzaro.  Le aquile di Calabro, arrivate seconde dietro la Ternana nella regular season, non sono riuscite a beneficiare neanche di mister promozioni Desiderio Garufo.    Davvero terribile il rapporto tra i giallorossi e i play off che quasi mai sorridono ai giallorossi. A piegarle al Ceravolo, in un giorno in cui sarebbe bastato un pareggio, una punizione del seriano Gelli.

Nell’altra semifinale ci sarà, invece, il confronto tra due corazzate: l’Avellino di Braglia ed il Padova di Mandorlini

L’appuntamento per le semifinali d’andata è fissato per il prossimo 13 giugno.

E ora si azzera tutto, non conterà più la posizione in classifica.