Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina-Chievo, Baroni: ‘Siamo stati fortunati, la sosta ci aiuterà”

Reggina-Chievo, Baroni: ‘Siamo stati fortunati, la sosta ci aiuterà”

Marco Baroni al termine di Reggina-Chievo ha analizzato con lucidità la gara pareggiata dai suoi.

“Noi – ha evidenziato –  siamo stati un pochino fortunati. Loro sono una squadra che ha davanti giocatori che mettono in difficoltà chiunque, quindi non è la prima volta che loro sono così pericolosi. Noi abbiamo preso anche oggi troppe transizioni, qualche volta ci siamo disuniti nella costruzione e quando ti fai attaccare in campo aperto da giocatori bravi e veloci diventa difficile. Fortunatamente siamo riusciti a restare in partita, abbiamo avuto una buona reazione di squadra. Ci prendiamo questo punto che è stato voluto fino in fondo. Ci abbiamo provato, ce lo teniamo ben stretto. Finalmente possiamo recuperare, perché ho visto qualche giocatore che aveva bisogno di questa sosta”.

La squadra pare pagare l’assenza di un giocatore fondamentale. “Folorunsho, anche per i numeri, è  – ha detto il tecnico – un giocatore che per dinamicità, capacità di arrivare entro l’area a chiudere l’azione e capacità di attaccare la profondità è un giocatore che ci dà delle soluzioni. In questo momento il problema non è tanto l’assenza di Folorunsho a darci problemi, perché a centrocampo siamo un po’ appannati. Crisetig deve sistemare una situazione che non lo fa rendere al meglio. Oggi la squadra era un po’ fuori giri, anche con il rientro di Crimi.  Dietro abbiamo gestito bene alcune soluzioni, altre meno. Avevamo un avversario arrivato qui carichissimo e ha fatto un primo tempo importante. Sia la partenza che i cambi li avevo messi in preventivo sulla base di questo. Sapevo che loro sarebbero anche calati alla distanza.  L’analisi più importante è che ci prendiamo un punto importante contro una squadra complicata, forte e arrivata ad un millimetro dalla Serie A. Adesso possiamo lavorare bene dieci giorni, per presentarci a partite che saranno complicate ma a cui arriveremo con più energie”.

Solo elogi per Denis:”So cosa fa lui durante la settimana. Adesso tutte le volte che entra fa bene, questo non vuol dire che prima  o poi non possa partire titolare. Mi è piaciuto al fianco di Okwownko“.