Home / sport strill it archivio / Reggina, l’obiettivo Serie A facendo un salto nel recente passato

Reggina, l’obiettivo Serie A facendo un salto nel recente passato

Un mercato particolarmente importante quello della Reggina fino a questo momento, che pone la squadra calabrese inevitabilmente ai primi posti nella griglia verso la promozione. Il campionato cadetto, però, non è sicuramente dei più semplici, ma sono numerose le difficoltà che bisogna affrontare, così come la lunghezza della stagione è tale per cui i colpi di scena sono sempre dietro l’angolo.

Anche gli appassionati di scommesse di calcio, sanno alla perfezione che il campionato di Serie B è sempre ricco di sorprese. Ecco perché, prima di piazzare una puntata, serve avere una massima conoscenza di tale campionato. E anche della piattaforma su cui si vuole creare un conto di gioco. Ecco spiegato il motivo per cui è sempre avere meglio tutte le informazioni casino necessarie per poter fare la scelta migliore circa il portale più adatto in relazione alle scommesse sportive.

La Reggina e un solido contributo alle Nazionale italiana

A dispetto di quello che si potrebbe pensare, con la comparsa sporadico nella massima serie, la Reggina è sempre riuscita a produrre ottimi giocatori. Ben due sono stati convocati nella Nazionale maggiore nel momento in cui vestivano la maglia amaranto. Si tratta di Giandomenico Mesto, con ben 6 convocazioni e 3 presente, seguito a ruota da Roberto Baronio, tre convocazioni e una sola presenza con la maglia azzurra.

Quella che potrebbe essere una vera e propria domanda da quiz, dà perfettamente l’idea di quanto è stata comunque ricca la storia della Reggina. Infatti, ci sono ben quattro calciatori che hanno vinto la Coppa del Mondo e che, nel corso della loro carriera, hanno indossato la maglia della Reggina. Si tratta di Andrea Pirlo, ora allenatore della Juventus, Simone Perrotta, Giampiero Marini e Franco Causio.

Tra gli stranieri che sono stati convocati in nazionale mentre indossavano la maglia amaranto troviamo Varga e Carmona con la rappresentativa del Cile, Bogdani con l’Albania, Kallon con la Sierra Leone, l’attaccante Makinwa con la Nigeria, Hallfredsson con la maglia dell’Islanda, Nakamura con il Giappone, Paredes e Barreto con quella del Paraguay.

I record della Reggina in Serie A

Il progetto è di quelli che possono crescere molto bene: ecco perché è giusto dare una rinfrescata alle principali statistiche che hanno accompagnato la storia della società calabrese negli anni in cui ha militato in Serie A.

Sono ben 326 le gare che sono state disputate dalla Reggina nella massima serie tra il 1999 e il 2009, oltre a quattro match di spareggio per poter restare in Serie A. Complessivamente sono 83 le partite che hanno portato in dote i tre punti, 107 pareggi e 136 le sconfitte. Siete curiosi di scoprire il record di punti realizzato in Serie A dalla Reggina? Correva l’anno 2006-07, quando la squadra guidata da Mazzarri fece una stagione veramente prodigiosa, raggiungendo la salvezza con 51 punti, 40 al netto degli 11 punti di penalizzazione.

Proprio la stagione 2006-07, quando in panchina sedeva l’ex allenatore di Inter, Napoli e Torino, la Reggina riuscì a conquistare la miglior posizione della sua storia, raggiungendo l’ottavo posto nella massima serie. Dopo la penalizzazione, venne retrocessa però al quattordicesimo posto.