Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Taibi si aspetta una settimana interlocutoria: ‘In questi casi l’attesa è la cosa peggiore’

Reggina, Taibi si aspetta una settimana interlocutoria: ‘In questi casi l’attesa è la cosa peggiore’

Reggina in attesa del Consiglio Federale del prossimo 20 maggio. Sembrava, in un primo momento, che quella potesse essere la data in cui si sarebbe decretata la promozione in Serie B della formazione amaranto, ma probabilmente ci sarà da attendere ancora.

Appare difficile l’ipotesi che si possa riprendere il torneo, considerata l’impossibilità di molte squadre a rispettare il protocollo sanitario.  Lo scenario, al momento, risulta complicato anche per squadre con la disponibilità economica dei club di Serie A. 

Reggina: la Figc vuole evitare contenziosi

Proprio il massimo campionato rappresenta il nodo attorno a cui si annideranno i ritardi. La Figc vuole ripartire per evitare contenziosi. Vuole farlo anche in Serie B e magari arrivare a giocare i play off di Serie C.

Massimo Taibi, ai microfoni di Reggina Tv, ha evidenziato come si attenda un appuntamento interlocutorio per il prossimo 20 maggio. “Io credo che questo mercoledì difficilmente decideranno qualcosa di definitivo. Ritarderanno  qualche settimana, perché stanno aspettando per capire se possa partire o meno la Serie A”.

Reggina: le parole di Conte allontanano la liberazione

A rallentare ulteriormente i tempi sono arrivate le parole di prudenza del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte che ha aperto ad una ripartenza della Serie A solo qualora ci fossero, nelle prossime settimane, idonee condizioni epidemiologiche generali.

“Tutto quello che potremo dire  – sottolinea  Taibi – può essere smentito dopo un secondo. Dubito che si possa sapere qualcosa di concreto. Le idee sono tante, speriamo che quelle che partoriranno avranno evoluzioni a breve”.

Giocare i play off di Serie C (con una formula tutta da definire) e lo scenario che, di fatto, consentirebbe a poche società di dover investire  per i protocolli e di compattare la tempistica di conclusione del torneo.

L’attesa logora

Questo equivarrebbe ad una promozione in B della Reggina senza completare le residue giornate di campionato, anche perché è opinione diffusa che i tre tornei siano ormai decisi per la vetta.

“Credo – ammette Taibi – sia lo scenario più probabile. Non possiamo sbilanciarci, perché le cose cambiano giorno dopo giorno. E’ giusto per tutti avere un’idea su come muoversi e quando farlo

Nessun problema, invece, per i margini di programmazione della prossima stagione. “C’è tempo – prosegue Taibi –  per programmare il prossimo campionato. L’attesa, però, è la cosa peggiore in questi casi”.