Home / sport strill it archivio / Il calcio al tempo del coronavirus tra dirette Instagram, Playstation e allenamenti

Il calcio al tempo del coronavirus tra dirette Instagram, Playstation e allenamenti

Il mondo del calcio è fermo, così come tutte le altre attività, a causa dell’emergenza coronavirus. Questo, però, non ha impedito ai calciatori di far compagnia ai tanti tifosi. Anzi, questa quarantena forzata ci ha permesso di conoscerli meglio attraverso le tante dirette Instagram, gli allenamenti postati sui vari social e, perché no, qualche partita alla PlayStation.

La diretta Instagram tra Totti e Toni

È proprio durante una di queste dirette Instagram, tra Francesco Totti e Luca Toni, che i tanti appassionati hanno potuto apprezzare le confessioni dell’ex capitano giallorosso. «Non ho mai più messo piede a Trigoria perché che vado a fare? Ogni volta che accompagno Cristian mi fermo ai cancelli e mi viene da piangere. Per 30 anni stavo più lì che a casa mia» ha dichiarato l’ex pupone durante la chiacchierata con Toni. Per Luca Toni l’addio al calcio è stato meno sofferto, ma ammette di comprendere le ragioni dell’amico sottolineando, tuttavia, che un giorno dovrà pur tornare tra i dirigenti o semplicemente per guardare il figlio giocare. Entrambi sfogliano idealmente l’album dei ricordi e si rendono conto che dei campioni del 2006 in campo è rimasto solo Gigi Buffon. «Facendo il portiere va avanti… Altri due o tre anni li può fare a mani basse», concordano. Poi si soffermano su quello che secondo loro è stato il miglior giocatore della loro generazione: «Ronaldo il Fenomeno è stato il più forte di tutti… Aveva una capoccia diversa».

C’è spazio anche per parlare delle speranze degli Azzurri: «Mancini sta facendo bene, nella Nazionale italiana ci sono i più forti». E del futuro dei loro figli. «A Cristian gliel’ho detto che se ce la fa deve riuscirci con le sue gambe o altrimenti può restare in panchina», spiega Totti. «A mio figlio, invece, il calcio non piace. Ha i miei piedi, ma gioca a tennis», controbatte Toni. 

Calciatori e Playstation

Durante questa quarantena sono tanti i calciatori che amano trascorrere il tempo alla Playstation. Così come non mancano quelli che sono appassionati dei giochi di carte o roulette direttamente online. Da qualche settimana la Fiorentina ha annunciato la nascita di un progetto che porterà la Fiorentina a essere rappresentata nel torneo dei videogiochi organizzato dalla Lega Serie A eSport, un campionato virtuale. I viola hanno ingaggiato due giocatori professionisti: per Fifa Giovhy69, nickname di Giovanni Salvaggio. TipoLosco invece è quello di Angelo Giannino, specializzato a Pes. In comune hanno l’allenatore e gestore, Alessandro Panebianco, della società Hexon a cui la Fiorentina si è legata per crescere in questo settore.

Grande appassionato è Ciro Immobile. Il centravanti biancoceleste, infatti, è un grande appassionato di motori e ha approfittato di questo periodo di pausa per correre in macchina. Solo davanti ai videogames, nei limiti del consentito, dunque. Immobile ha partecipato al Virtual Gp della Cina con il team della Scuderia Alpha Tauri: il fuoriclasse si è concesso questo fuori programma. I numeri hanno confermato che l’attaccante se la cava meglio con i piedi piuttosto che con il joystick in mano, è arrivato 17esimo. Un numero a lui familiare: sulla maglia è un conto, dopo la bandiera a scacchi è un altro.

Infatti, il calciatore di Torre Annunziata – che contro aveva i migliori della competizione – ha commentato: “Più facile tirare un rigore di tacco al 90esimo”. Segno che il goleador la Formula Uno continuerà a guardarla da casa, e menomale. In questi casi, basta spegnere la consolle. Alessio Romagnoli: capitano del Milan, difensore della Nazionale e ora… gamer azzurro! Il centrale classe ’95 è un grande appassionato di videogiochi, ha anche un suo team professionista in collaborazione con Pro2Be Esports, e adesso rappresenterà l’Italia anche su Fifa 20: Romagnoli infatti è stato scelto dalla Figc per prendere parte alla FIFA eNations StayAndPlay Cup, torneo amichevole promosso dalla Fifa nel quale giocherà accanto a Raffaele ‘Er_caccia98’ Cacciapuoti, pro player del Monza che ha vinto il torneo per rappresentare gli Azzurri su PlayStation 4. Grande appassionato di videogiochi, Romagnoli sarà uno dei due player della eNazionale TIMVISION di FIFA 20 nella competizione internazionale che prenderà il via martedì 21 aprile. L’Italia farà il suo esordio nella fase a gironi alle ore 17 con la Spagna per poi affrontare in serata Malta, mentre mercoledì 22 aprile se la dovrà vedere con il Portogallo. La prima classificata del girone si qualificherà alla fase ad eliminazione diretta in programma venerdì 24 aprile, ultimo step prima della fase finale che si disputerà sabato 25 aprile.