Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / La Reggina prova a gestire, la Virtus Francavilla la punisce: cade il fortino del Granillo

La Reggina prova a gestire, la Virtus Francavilla la punisce: cade il fortino del Granillo

di Pasquale De Marte – La Reggina dopo nove vittorie consecutive al Granillo cade contro la Virtus Francavilla.

Un ko pesante per gli amaranto che cadono contro i pugliesi ed a tre giorni dallo scontro diretto con il Bari.

Adesso la squadra di Toscano vede scendere a sei i punti di vantaggio sui biancorossi e la Ternana, entrambe vittoriose.

Contro la Virtus Francavilla i reggini si macchiano della colpa di non aver chiuso la partita quando, nel primo tempo, avevano manifestato una netta superiorità sugli avversari.

Nella ripresa i pugliesi sono riusciti a mettere in campo le loro qualità, mostrando più convinzione al team padrone di casa che, nella fase centrale della partita, è sembrato pagare qualcosa sotto l’aspetto tattico.

Il gol dell’1-2 è arrivato, ad esempio, da un’inopinata ripartenza subita.

Nel complesso la rinuncia a De Rose, diffidato, è sembrato uno scotto da pagare nella fase cruciale del match.

Un segnale (in attesa di chiarire se sia dipeso da altri motivi) che forse la squadra ha interpretato male.

 

Reggina avanti con Denis

In avvio di partita Mimmo Toscano scegli di puntare su forze fresche a centrocampo.  Nielsen e Sounas trovano spazio nell’undici titolare, De Rose e Bianchi, invece, partono dalla panchina.

In avanti, quasi da subito, gli amaranto trovano un appoggio sicuro in un Denis che appare particolarmente in forma. La prima parte della sfida si caratterizza per una Reggina che sembra aver ritrovato lo smalto delle giornate migliori, costringendo la Virtus Francavilla sulla difensiva.

Gli uomini di Trocini non riescono a pressare efficacemente i portatori di palla avversari e dopo una una lunga fase di pressione capitolano.

Al 10 l’1-0 porta la firma del Tanque Denis, sugli sviluppi di un corner, gira nell’angolo di destro da campione.

Il gol sembra appagare la Reggina che, con l’andare dei minuti, prova ad anestetizzare il match con la circolazione di palla.

Il match rimane in equilibrio e la Virtus Francavilla, pur mettendo raramente in difficoltà la tenuta difensiva dei padroni di casa, ha l’occasione per il pareggio: Risolo si incunea in area ed impegna Guarna che devia la conclusione indirizzata in porta.

La manovra della Reggina resta fluida e quando gli amaranto alzano il ritmo danno sempre l’impressione di poter sfondare, soprattutto quando gli esterni arrivano al cross.  E’ spettacolare l’azione che, da destra, porta ad un preciso traversone di Rolando  che regala un pallone su cui Denis stacca in maniera imperiosa. La palla, però, va fuori.

Corazza si muove prevalentemente in orizzontale attorno all’argentino,  ma nel finale ha anche la palla per ritrovare il gol. Il break dell’ottimo Sounas culmina con un suggerimento in profondità per l’attaccante che, di destro, allarga troppo una buona conclusione dal limite

Virtus Francavilla avanti

La Reggina, viaggiando a velocità di crociera, porta la partita alla ripresa con il minimo vantaggio. Il rischio è che basta un episodio per riportare il match in equilibrio che, puntualmente, si verifica.  Sugli sviluppi di un corner, Risolo raccoglie una palla vagante e trafigge  Guarna.

Gli amaranto, poco dopo, appaiono scossi e perdono una palla killer a ridosso della propria area di rigore. Perez ha una buona chance, ma calcia debole tra le braccia del portiere amaranto.

Toscano pesca Reginaldo e Bianchi dalla panchina in sostituzione di Nielsen e Corazza.  Poco dopo i due neoentrati per  poco non confezionano il gol, ma la conclusione del centrocampista trova l’opposizione di un difensore.

La Virtus Francavilla ha qualità e in ripartenza può essere pericolosa.  Perez costringe Guarna agli straordinari con un tentativo dal limite.

Gli amaranto pagano sul piano della rapidità a centrocampo ed in alcune circostanze rischiano di farsi trovare scoperti. Davanti, però, Reginaldo va vicino al vantaggio in due circostanze: prima solo davanti alla porta trova  e poi con una conclusione dal limite che, deviata, esce di poco fuori.

Al 74′ si  concretizza la rimonta pugliese:  Di Cosmo lanciato in contropiede si presenta solo davanti a Guarna e con un tocco morbido fa 2-1.

La Reggina, nel finale, ha l’opportunità per pareggiare, ma il colpo di testa di Denis sbatte sul palo.

Finisce 2-1

SERIE C GIRONE C, 20ª GIORNATA

REGGINA-VIRTUS FRANCAVILLA 1-2

Marcatori: 10′ Denis (R), 51′ Risolo (VF), 74′ Di Cosmo (VF)

Reggina (3-4-1-2): Guarna; Loiacono, Blondett, Rossi; Rolando (82′ Mastour), Nielsen (59′ Bianchi), Sounas, Liotti; Bellomo (73′ Paolucci); Denis, Corazza (59′ Reginaldo). A disposizione: Farroni, Gasparetto, Rubin, De Francesco, De Rose, Rivas, Salandria, Sarao. Allenatore: Toscano.

Virtus Francavilla (3-4-1-2): Poluzzi; Delvino, Marino, Caporale; Nunzella, Mastropietro (77′ Bovo), Zenuni, Risolo (89′ Sparandeo), Di Cosmo; Marozzi (61′ Vazquez), Perez (77′ Puntoriere). A disposizione: Costa, Calcagno, Castorani, Gallo, Ekuban. Allenatore: Trocini.

Arbitro: Valerio Maranesi di Ciampino (Davide Meocci di Siena ed Emanuele Bocca di Caserta).

Note – Spettatori 8 522, di cui 6 ospiti. Ammoniti: Zenuni (VF), all. Trocini (VF), Risolo (VF), Perez (VF), Nunzella (VF), Delvino (VF). Espulso: Farroni (R) dalla panchina. Calci d’angolo: 9-3. Recupero: 1’pt; 6’st.