Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Gianni: ‘Gallo strumentalizzato da finti perbenisti, a gennaio se serve non si tirerà indietro, dobbiamo tenercelo stretto’

Reggina, Gianni: ‘Gallo strumentalizzato da finti perbenisti, a gennaio se serve non si tirerà indietro, dobbiamo tenercelo stretto’

A Reggio Calabria ci si pone sugli interrogativi sul perché, negli ultimi tempi, il presidente della Reggina Luca Gallo si sia trincerato in lungo silenzio stampa e in una scarsa esposizione mediatica. C’è il sospetto che possa essere un po’ risentito per quanto accaduto dopo la vittoria con il Catanzaro.

Il direttore generale Andrea Gianni, ospite di Passione Amaranto, ha provato a descrivere ciò che gli è accaduto: “Essere strumentalizzato per una maglietta goliardica da finti perbenisti che si sono riempiti la bocca di frasi fatte e conosciamo bene le loro squalifiche per uno, due o sei mesi”.

“Ognuno di noi – ha detto – penso debba tenersi stretto il nostro presidente che in pochi mesi ha investito non so quanti milioni di euro. Bisogna andare incontro alle necessità della Reggina per il tramite del nostro presidente. Lui è costantemente sul pezzo, ci stimola, ci sprona ed è vicino al club”.

Si avvicina anche il mercato di gennaio: ‘Si chiama mercato di riparazione, ma se Toscano e Taibi dovessero ritenere di intervenire per migliorare la rosa il presidente Gallo non si tirerà indietro. Riscatto di Rivas? In una categoria diversa si potrebbero intavolare discorsi differenti da quelli di oggi”.