Home / sport strill it archivio / La Mood Project si presenta: “Tanto lavoro da fare, dateci fiducia”

La Mood Project si presenta: “Tanto lavoro da fare, dateci fiducia”

di Gianni Tripodi –  Si riparte da dove non si era mai iniziato. “Salone dei Lampadari” di Palazzo San Giorgio. Era il primo agosto 2018 quando Aurelio Coppolino si presentava alla città di Reggio Calabria con tutta la sua “trasparenza” e i suoi indimenticabili quattro punti cardini: programmazione, sostenibilità economica, condivisione e giovani, mai realmente realizzati, perché tutto quello promesso dall’ex amministratore unico non fu mai mantenuto.
Oggi, 26 febbraio 2019, stesso luogo, ma con protagonisti ben differenti, sì riparte, anzi di inizia realmente un progetto per il bene della Viola, senza nessun proclamo, ma alla disperata ricerca della normalità.

Sì è presentata alla città la Mood Project del responsabile Alessandro Menniti, caparbio a non mollare la presa nonostante le mille difficoltà incontrate per chiudere un closing travagliato e
tanto atteso con il trasferimento definitivo delle quote societarie detenute da Coppolino. Partiti inizialmente come sponsor e adesso proprietari di un società gloriosa che vuole e deve rialzarsi.

Non si fanno attendere i consueti saluti istituzionali da parte del consigliere comunale con delega allo sport Giovanni Latella, soddisfatto dell’acquisizione della Viola da parte della Mood Project che inizierà così una nuova avventura, ci sarà il massimo sostegno da parte dell’amministrazione comunale con l’augurio che il team nero arancio possa tornare ai fasti di un tempo.

Prende la parola Alessandro Menniti: “Finalmente riusciamo a fare questa conferenza stampa, il nostro percorso è stato complesso, da sponsor siamo diventati proprietari di questa importantissima società. Vogliamo dare in primis serenità a questi ragazzi.

Va poi subito a presentare l’organigramma:
Andrea Gotti sarà il direttore generale, l’area legale composta da Debora Romeo, Carlo Rombolà e Giuseppe Lo Presti con Attilio Fusco che diventerà il commercialista della società. La segreteria sarà gestita da Vito Cristiano supportato da Giuseppe Calabrese, mentre l’area marketing sarà gestita dallo stesso Menniti supportato da Carmelo Fiume che seguirà tutti i rapporti commerciali, nell’area tecnica sarà ancora vuota la casella del direttore sportivo con Cesare Sant’Ambrogio che verrà dirottato su un ulteriore progetto. Tutta l’area tecnica e l’area comunicazione confermata.

Conclude infine: “A me i risultati interessano poco, voglio solo vederli sereni. Non verranno stressati in questa fase, verranno coccolati e protetti”.

Il nuovo direttore generale Andrea Gotti:
“Ci teniamo ad inserire nel nostro organigramma  persone competenti, dobbiamo creare un progetto credibile. Il lavoro è tantissimo, dobbiamo dare fiducia ai ragazzi e fargli capire che dietro di loro è presente una società solida. Sono convinto che supereremo tutte le difficoltà che incontreremo nel nostro convinto, dateci fiducia”.

Intervento conclusivo dell’avvocato Giuseppe Lopresti, breve e conciso con i ringraziamenti all’amministrazione comunale e alla Mood Project. “Gotti e Menniti sono due persone perbene, non ci interessano le chiacchiere, sarà un lavoro duro da portare avanti tutti insieme”.