Home / sport strill it archivio / Calcio, Serie D – Zito e Barillaro lanciano la Cittanovese:’A Troina massima attenzione’

Calcio, Serie D – Zito e Barillaro lanciano la Cittanovese:’A Troina massima attenzione’

Le assenze non pregiudicheranno nulla in termini di impegno e di prestazione complessiva. Siamo competitivi e pronti per la sfida di Troina. Ho a disposizione un organico di livello, capace di sopperire a qualsiasi defezione”. Così l’allenatore giallorosso Domenico Zito nel corso della consueta conferenza del sabato presso la sala stampa dello Stadio “Morreale – Proto”. Ad affiancare il tecnico nel confronto con i cronisti l’esterno di centrocampo Aurelio Barilaro.

ZITO

Terminata la sosta natalizia, la Cittanovese torna a tuffarsi negli impegni di Campionato. Come sta il gruppo dopo la pausa?

Al rientro – ha affermato il mister – ho trovato una squadra determinata e in buone condizioni fisiche. Peccato per le assenze dovute all’influenza. Ma questa è una variabile che avevamo messo in conto e che in questo periodo dell’anno interessa un po’ tutti”.

Contro la capolista Troina servirà una prova maiuscola. Che partita sarà quella del “Proto”?

Sarà una partita da affrontare con la massima concentrazione – ha spiegato Zito – perché di fronte avremo una realtà temibile, imbottita di calciatori di ottimo livello. Noi, come al solito, andremo a giocarcela a viso aperto, senza timori reverenziali. Il tema principale sarà l’equilibrio, poi saranno gli episodi a decidere le sorti del match. Per quello che mi riguarda – ha specificato il trainer – posso contare su un undici titolare non inferiore a nessuno e su ricambi di categoria”.

Dal punto di vista tattico, anche alla luce delle tante assenze, cambierà qualcosa rispetto alle ultime uscite?

Di sicuro non ci snatureremo – ha scandito il tecnico –. È vero che le defezioni ci sonoma è vero anche che a Troina avrò a disposizione Bonadio, Guglielmi e Scopelliti con un mese di lavoro in più nelle gambe e un De Marco in grande crescita. Per non parlare della qualità dei 2000 in panchina. Le nostre caratteristiche daranno molto fastidio all’avversario”.  

L’avventura in Serie D della Cittanovese iniziò il 3 settembre 2017 proprio contro il Troina. Diciotto partite dopo, cos’è cambiato nella squadra giallorossa?

All’andata perdemmo – ha ricordato l’allenatore – al termine di una gara disputata quasi per intero in inferiorità numerica. A deciderla fu un episodio. Ma non demeritammo affatto. Da allora siamo cresciuti in qualità e consapevolezza. C’è grande voglia di fare bene come gruppo. Oggi, senza dubbio, siamo più convinti dei nostri mezzi rispetto a cinque mesi fa”.

BARILARO

Un missile sparato a velocità supersonica sulla fascia di competenza. Per Aurelio Barilaro la conferma positiva è arrivata, dopo un avvio di stagione sottotono. Il calciatore, settimana dopo settimana, è riuscito a conquistarsi la fiducia di mister e compagni.

Veniamo da una pausa lunga – ha esordito il giocatore – ma questo non preoccupa da un punto di vista della concentrazione. Abbiamo lavorato molto in questa parentesi temporale, tenendo alti i ritmi e l’asticella dell’intensità”.

A Troina servirà una grande prova.

Dovremo stare attenti – ha sottolineato Barilaro – perché il nostro avversario ha davvero tanta qualità in ogni zona del campo. Anche questa volta dovremo ragionare da gruppo, rimanendo uniti e dando il massimo su ogni pallone. Ogni qualvolta riusciamo ad esprimerci con la nostra identità alla fine otteniamo un buon risultato. Siamo consapevoli di questo”.

Quanto sarebbe importante tornare dalla Sicilia con un risultato utile?

La Cittanovese – ha concluso il calciatore giallorosso – deve pensare ad una partita per volta. C’è ancora tanta strada da fare. Noi, già a partire da domani, lotteremo per raggiungere l’obiettivo il prima possibile”.