Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio – Reggina, Bruno vede amaranto: ‘Sogno di giocare per quella curva’

Calcio – Reggina, Bruno vede amaranto: ‘Sogno di giocare per quella curva’

“Sono venuto a giocare da avversario con il Melfi e a lungo ho immaginato cosa significherebbe avere quella curva a mio favore. Ora sto sognando questo che possa diventa realtà”

170 presenze in Lega ed un’invidiabile esperienza a soli ventisette anni.  Francesco Bruno, jolly difensivo, è pronto ad una nuova avventura tra i professionista e  sa che la prossima stagione sarà quella dove va preso il treno giusto.

Fosse per lui il destino sarebbe già scritto: “Indossare la maglia amaranto – rivela a Strill.it – per me sarebbe un onore. Spero che si chiuda il prima possibile dopo la chiacchierata che c’è stata.  Sono carico e vorrei che il campionato iniziasse oggi”.

E poi un retroscena già conosciuto: ‘Nel 2015 mi voleva Foti, poi non se ne fece nulla perchè la mia società d’appartenenza fece altre scelte mentre già pregustavo il Granillo. Uno stadio, una città ed una tifoseria che mi hanno sempre affascinato”.

Andò proprio ad Ischia da Agenore Maurizi e Salvatore Basile a conquistare una clamorosa salvezza.

E proprio per questo non si illude: “Fino a quando non firmo resto con i piedi per terra. I matrimoni si fanno in due ed io a Reggio so già che andrei”.

Alle spalle un campionato da titolare con il Melfi culminato con una retrocessione e qualcosa che evidentemente non ha funzionato: “Non mi va più di parlarne. Non mi sono trovato bene e adesso preferisco guardare avanti”.

Guardare avanti potrebbe significare Reggina, dove spera di ritrovare un suo amico: “Porcino, vorrei giocare ancora con lui”.

E, per ironia della sorte, potrebbero occupare la stessa fascia ad altezze diverse.

p.d.m.