Home / sport strill it archivio / Cosenza sogna la Serie B, eliminato il Matera. I silani ora se la giocano

Cosenza sogna la Serie B, eliminato il Matera. I silani ora se la giocano

Il Cosenza, dopo la Paganese, supera anche il Matera ed entra nelle magnifiche otto  che si giocheranno l’ultimo posto disponibile per la promozione in Serie B.

Una prova di forza reale quella degli uonini allenati da De Angelis che dopo aver battuto i lucani all’andata, si ripetono anche il ritorno in un match ricco di difficoltà.

Una gara che sarebbe stata difficile comunque, a partire dalla differenza di budget con cui sono state costruite le due squadre, ma anche per le assenze che in casa silana rispondevano al nome di Letizia e Pinna, non esattamente gli ultimi arrivati, con Mungo e D’Orazio non al meglio.

Ed anche quando, in avvio di gara, la propulsione del Matera è prorompente c’è il portiere Perina a chiudere lo specchio agli attaccanti di Auteri.

Sulle fasce Di Lorenzo e Strambelli, a tratti, appaiono incontenibili, ma il Cosenza resiste e non molla mai.

Lo capiscono i trecento tifosi presenti nel settore ospiti e per tutta la gara regalano un tifo davvero incessante che viene premiato al 35′: servizio di Mungo per Mendicino e Cosenza può esultare.

Perina chiude la saracinesca su Negro sul finire dela prima frazione e porta le squadre al riposo con un determinante vantaggio rossoblu.

Auteri capisce che la sfida gli sta sfuggendo di mano e chiude la gara con addirittura cinque attaccanti.7

Al 90′ arriva il punto dell’1-1 segnato dall’ex Reggina Di Lorenzo, ma  ormai  è tardi.

Ai quarti ci va il Cosenza che adesso vedrà il suo avversario uscire dall’urna di un sorteggio.

Tanti gli avversari da evitare: dal Parma al Lecce, passando per l’Alessandria.