Home / sport strill it archivio / Reggina, contro il Melfi un motivo in più per ritrovare la via della rete

Reggina, contro il Melfi un motivo in più per ritrovare la via della rete

Il gol, questo sconosciuto. Nelle ultime due sconfitte della Reggina, colpisce il dato relativo ai zero gol segnati in 180 minuti. Il palo di Coralli sul campo della Vibonese, poche vere occasioni nella gara interna con il Siracusa. L’involuzione nel gioco non può che avere ripercussioni sulla produzione offensiva, Zeman nell’ultima giornata ha provato a mischiare le carte arretrando Porcino e inserendo Bangu ma non è bastato.

Nel prossimo turno, la Reggina farà visita al Melfi ultimo in classifica. Una delicata sfida salvezza da non sbagliare, per non farsi assalire da ansie e timori. Dati alla mano, gli amaranto hanno un motivo in più per ritrovare la via della rete. La formazione siciliana infatti, con 23 gol al passivo, ha la peggiore difesa del girone C. Praticamente 2 i gol subiti di media (precisamente 1,91) dalla formazione allenata da Bitetto, numeri impietosi che se non migliorati significano retrocessione in serie D.