Home / sport strill it archivio / Basket – La Viola a Casale con un Lupusor in più e l’obiettivo della continuità

Basket – La Viola a Casale con un Lupusor in più e l’obiettivo della continuità

“pER e loro sarà una partita da dentro o fuori. Sono una squadra che difende bene e non ci lascerà giocare a campo aperto, le loro sconfitte sono state determinate dai break finali subiti. Sarà durissima.” Così il coach della Viola, Antonio Paternoster, ha commentato il prossimo impegno dei reggini sul campo della Junior Casale. La disamina del coach è lo specchio fedele della situazione attuale dei piemontesi. Zero vittorie, cinque sconfitte e un ultimo posto solitario che però non deve far pensare ad una semplice gita di piacere. Casale è una squadra ostica, che ama far giocare male il proprio avversario costringendolo quasi sempre sotto la soglia degli ottanta punti. Le sconfitte, sino ad ora, sono frutto di black out offensivi specialmente nei minuti finali. Questione di dettagli, di singole scelte, mai come ora fondamentali in un campionato così equilibrato.

Ramondino, al terzo anno sulla panchina di Casale, ha un buon mix di esperienza e gioventù. Il play titolare è Tommassini che si alternerà con l’espertissimo Di Bella. Sugli esterni un altro pilastro del basket italiano come Brett Blizzard con l’americano Emegano, forte fisicamente, esplosivo ma non un gran tiratore dalla distanza. Il pacchetto lunghi è comporto da Niccolò Martinoni, ormai un veterano, e dall’altro americano Tolbert. Ad entrambi il compito di arginare il miglior giocatore della A2, quell’Ivica Radic “centro “ e non solo per ruolo, del gioco neroarancio. Natali , Severeni e Bellan, fanno di Casale una squadra dalle ampie rotazioni.

Due modi di giocare e di interpretare il basket totalmente opposti. Da un lato la compattezza, la difesa schierata, e i ritmi spesso bassi di Ramondino. Dall’altro l’intensità e la ricerca di soluzione veloci di Paternoster. La Viola si presenterà a Casale con un Ion Lupusor in più e con l’obiettivo di dare continuità alla buona prova offerta contro Agrigento.

Palla due alle 18.00